Studio sulla salute

Il grande studio sulla salute di CSS.

Volevamo sapere come la Svizzera affronta la sua salute e vi abbiamo riassunto per te gli interessanti risultati.

Allo studio (PDF Download)

L’effetto delle malattie gravi.

Una malattia seria non passa mai senza lasciare traccia. Così quasi due terzi degli adulti in Svizzera dichiara che la malattia più grave avuta finora li ha spinti a ripensare il proprio stile di vita. Alcuni ora vivono in modo più prudente, altri oggi sanno apprezzare meglio la propria salute.

Cosa influenza la nostra salute.

Non esiste una ricetta brevettata per rimanere in salute. Di conseguenza, sono contrastanti anche i sentimenti relativi ai fattori che influenzano la nostra salute nella quotidianità. È sorprendente che il fattore di tutela della salute, quindi vaccinazioni, lavaggio delle mani ecc., svolga solo un ruolo subordinato per la maggior parte delle persone.

Queste sono le malattie che temiamo di più.

Indipendentemente dall’età, la paura della malattia è sempre presente nella vita. La preoccupazione aumenta però costantemente con l’avanzare degli anni. Mentre il 40% dei giovani tra i 18 e i 29 anni non teme ancora alcuna patologia, questa cifra è solo del 21% tra gli ultrasettantenni. Demenza e cancro sono ampiamente in cima alla classifica delle malattie più temute.

Cosa teme maggiormente la nostra salute.

Sono numerosi i fattori, positivi e negativi, che influenzano la nostra salute. Mancanza di esercizio e stress professionale vengono percepiti come particolarmente nocivi. Poco più di un quarto di questi considera inoltre in modo critico le proprie abitudini alimentari. Può sembrare quasi ironico che solo il 13% degli intervistati ritenga il fumo un aspetto del proprio stile di vita che nuoce alla salute. *colpo di tosse*

Ai primi sintomi della malattia aspettiamo e vediamo se scompaiono da soli.

«Uguali, ma diversi» è una descrizione che si applica a noi svizzeri per quanto riguarda le visite mediche: mentre nella Svizzera tedesca circa la metà delle persone con sintomi sconosciuti attende di vedere se spariscono da soli, solo il 37% delle persone nella Svizzera romanda e solo un quarto nella Svizzera italiana fa altrettanto.