La CSS convince grazie a un buon risultato d’esercizio nel 2021

css-jahresergebnis-2021.jpg css-jahresergebnis-2021.jpg

Nonostante le sfide del 2021, la CSS può valutare positivamente l’anno d’esercizio appena conclusosi. Dedotto il rimborso delle riserve agli assicurati, pari a 90 milioni di franchi, la CSS ha realizzato un risultato aziendale di 105,8 milioni di franchi. Le sue fondamenta finanziarie continuano dunque a essere solide. Al 1.1.2022 la CSS vanta un consistente aumento di 64'900 clienti nell'assicurazione di base e pertanto consolida la sua posizione di leader del settore.

Anche nel secondo anno della pandemia la CSS dà prova della sua resistenza: il risultato aziendale è stato pari a 105,8 milioni di franchi (2020: 154,6 milioni di franchi). Il risultato positivo ha permesso di aumentare in misura sostanziale gli accantonamenti per i rischi negli investimenti di capitali (più CHF 186,6 milioni di franchi). Rispetto allo scorso anno è stato possibile incrementare gli introiti dei premi a 6,552 miliardi di franchi (2020: 6,514 miliardi di franchi). Un convincente risultato tecnico-assicurativo, una grande disciplina relativa ai costi e buone rendite dagli investimenti (5,2 percento), considerando il contesto, sono i motivi di un anno d'esercizio 2021 positivo. «Anche nell'anno di crisi 2021 la CSS ha dimostrato di gestire bene il suo core business. Ci concentriamo su un management coerente dei costi delle prestazioni e manteniamo bassi gli oneri di gestione della nostra attività. In questo modo siamo in grado di offrire dei premi interessanti», afferma Philomena Colatrella, CEO della CSS.

Al 1.1.2021 la CSS aveva acquisito 64'891 nuovi clienti nell'assicurazione di base. Il numero di assicurati ha pertanto raggiunto un nuovo livello record. Con 1,513 milioni di assicurati di base, la CSS consolida la sua posizione di leader sul mercato. Anche la quota di disdette si è sviluppata in modo positivo: con il 2,7 percento, la CSS registra il valore più basso dal 2013.

Fondamenta finanziarie solide

Nell’assicurazione di base si registra una perdita di 29,3 milioni di franchi (anno precedente: aumento di 87,8 milioni di franchi). La diminuzione è riconducibile alla riduzione dei premi, agli accantonamenti per la riduzione delle riserve nel 2022 e all’aumento dei costi delle prestazioni. Le assicurate e gli assicurati CSS approfitteranno nell’anno in corso di una riduzione delle riserve, per un ammontare di 90 milioni di franchi. Negli affari di assicurazione complementare, gli utili sono stati di 129,7 milioni di franchi (anno precedente: 99,9 milioni di franchi). La CSS rende partecipe di queste eccedenze le sue assicurate e i suoi assicurati nel quadro di un'iniziativa per la salute, che fornisce sostegno a chi opta per uno stile di vita sano, e che viene ampiamente utilizzata: in media oltre 50'000 clienti al mese usufruiscono di «active365».

Buon risultato tecnico-assicurativo

Il Gruppo CSS chiude l’anno di esercizio 2021 registrando un utile tecnico-assicurativo di 109,7 milioni di franchi. La combined ratio (danni e costi in rapporto ai premi) a livello di Gruppo ammonta al 98,3 percento (2020: 97,3 percento). Nell'assicurazione di base, la combined ratio è aumentata, raggiungendo il 100,2 percento (anno precedente: 98,6 percento). Nell'assicurazione complementare è migliorata di due punti percentuali, passando al 90,8 percento. Dal 2013, è stata gradualmente diminuita la quota dei costi di amministrazione nel contesto della combined ratio. Con un 7,5 percento a livello di Gruppo, il valore è quasi pari a quello dell'anno precedente (2020: 7,6 percento). Nonostante il grande incremento del numero degli assicurati, i costi d’amministrazione non sono cresciuti nella stessa misura. Questo è stato possibile grazie a misure atte ad aumentare l’efficienza e l’automatizzazione e all’uso parsimonioso del denaro proveniente dai premi. Nell'assicurazione di base i costi di amministrazione ammontano al 4,1 percento, un valore decisamente basso. La CSS è quindi fra le più efficienti assicurazioni malattie svizzere.

Le prestazioni per ogni assicurato sono aumen­tate del 4,5%

L'onere per i sinistri e le prestazioni nell’assicurazione di base si è attestato a 5,083 miliardi di franchi, Ciò corrisponde a un aumento del 5,1 percento rispetto all’anno precedente e a un incremento del 4,5 percento per ogni persona assicurata. Da ciò si evince che alla CSS i costi nell’assicurazione di base aumentano un po' meno rispetto alla media del settore (5,3 percento per ogni persona assicurata). Gli effetti dovuti al Covid-19 (come le spese per le vaccinazioni) e i costi supplementari nell’ambito ambulatoriale (tra l’altro fisioterapia) hanno determinato un incremento dei costi delle prestazioni. Inoltre, rispetto all’anno precedente sono aumentate le spese. Nel 2020 le ripercussioni della pandemia di Covid-19 hanno frenato a breve termine la crescita dei costi.

Nel 2021 la CSS ha nuovamente investito nell’esame dei 23,6 milioni di fatture dell’assicurazione di base e di quella complementare pervenute. In questo modo è stato possibile evitare circa 664 milioni di franchi di spese ingiustificate (2020: 649 milioni di franchi). In questo caso, la CSS approfitta del suo elevato grado di digitalizzazione: l’83,7 percento delle fatture è controllato in modo completamente automatico (più 3,7 percento rispetto al 2020).

Senza riforme nessun contenimento dei costi legati alla salute

Senza riforme non si riuscirà a contenere a lungo termine i costi legati alla salute. Per questo motivo, l’anno scorso la CSS si è impegnata, su vari livelli, in favore di un sistema sanitario che rimanga sostenibile: per una regolamentazione trasparente nell’ambito delle assicurazioni complementari, per una nuova e adeguata tariffa medica «Tardoc» oppure per l’accordo settoriale atto a disciplinare il mercato degli intermediari e l’ammontare delle provvigioni.

Una politica finanziaria prudente permette di investire

Grazie alla sua lungimirante politica finanziaria, anche durante la pandemia la CSS è riuscita a investire in innovazioni. Per esempio, ha promosso le cure integrate digitali e ha sviluppato «Multimed», un modello di assicurazione che riunisce diversi interlocutori medici e aggiorna elettronicamente l’anamnesi dei pazienti. Nel 2021 Multimed è stato introdotto in tutta la Svizzera. La piattaforma digitale «Well» va nella stessa direzione. La CSS l'ha lanciata l’anno scorso assieme ad altri partner. Tramite l’app è possibile utilizzare ricette, concordare appuntamenti dal medico o richiedere una seconda opinione.

Le più importanti cifre di riferimento AOC e LCA (in mio. CHF)
2021 2020 Variazione
Premi incassati
6'552 6'514
+0,6%
Onere per sinistri e prestazioni
5'991 5'908
+1,4%
Aliquota dei costi (Gruppo CSS)
7,5% 7,6%
-0,1 pp*
Aliquota dei costi dell'assicurazione di base obbligatoria
4,1% 4,0% +0,1 pp*
Risultato tecnico-assicurativo
109,7 175,4
-37,5%
Combined Ratio (Gruppo CSS) 98,3% 97,3%
+1,0 pp*
Combined ratio LAMal
100,2% 98,6%
+1,6 pp*
Combined ratio LCA 90,8% 92,8%
-2,0 pp*
Rendimento degli investimenti
5,2% +2,4% +2,8 pp*
Risultato aziendale
105,8 154,6
-31,6%

*pp = punti percentuali


Per ulteriori informazioni