Promozione della responsabilità individuale

La CSS s'impegna affinché in futuro i costi per la salute non aumentino ulteriormente. Assumendo responsabilità propria, i pazienti possono contribuire a un aumento meno pronunciato dei costi per la salute. Nell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie esistono due pilastri portanti nell'ambito dei quali le pazienti e i pazienti possono assumere responsabilità individuale. Si tratta da una parte dei modelli assicurativi alternativi, nei quali ci si impegna per esempio ad agire secondo i consigli del medico di famiglia / della rete di medici. D'altra parte, la responsabilità propria viene completata da un'adeguata struttura delle partecipazioni ai costi. Sono in modo particolare i vari livelli di franchigia che creano uno stimolo al risparmio. In qualità di partner per la salute, la CSS aiuta gli assicurati a comportarsi in modo autoresponsabile in caso di malattia («guarire» e «convivere con una malattia»). Con myGuide gli assicurati hanno ad esempio a disposizione un servizio digitale sviluppato da medici specialisti e da esperti in informatica medica. myGuide analizza i sintomi e suggerisce se l'assicurato deve recarsi o meno dal medico, in farmacia o in ospedale. E se ciò non fosse il caso, fornisce suggerimenti su come trattare i disturbi. 

Per la CSS, anche le offerte e i prodotti nel settore della prevenzione («rimanere sani»), p. es. con l’aiuto di app, sono una via percorribile per promuovere la responsabilità individuale. Ciò interessa in particolare l’assicurazione complementare. Secondo la CSS, nell’assicurazione di base si devono rispettare i seguenti criteri per non affossare il principio di solidarietà e la compensazione dei rischi: l’offerta deve essere facoltativa e collegata alla stipulazione facoltativa di un modello di assicurazione alternativo. In questo setting deve essere disponibile a tutte le assicurate e tutti gli assicurati, indipendentemente dal loro stato di salute e dalla loro età, e per tutti proficuamente utilizzabile. Il comportamento consapevole del valore della salute non può essere indennizzato con ribassi supplementari sui premi o vantaggi finanziari. Un’eccezione in tal senso è costituita da una “ricompensa” mediante una riduzione della partecipazione ai costi, nel caso si usufruisca di prestazioni.

Ulteriori informazioni sulla tematica della responsabilità individuale sono riportate nella nostra pubblicazione di politica sanitaria “im dialog/place au dialogue” 1/2019.