Prestazioni obbligatorie (HTA)

La CSS ritiene che una gestione coerente del catalogo delle prestazioni secondo criteri di utilità e di qualità sia necessaria e utile. Le prestazioni esistenti e nuove devono essere esaminate per quanto concerne la loro efficacia, appropriatezza ed economicità (criteri EAE) da un‘istanza indipendente, tramite processi standardizzati e trasparenti. Tutte le prestazioni che non soddisfano i criteri EAE devono essere escluse dal catalogo delle prestazioni. Il Consiglio federale vuole rafforzare l'esame sistematico delle prestazioni rimborsate dall'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie e a questo scopo ha creato nell’UFSP strutture atte a procedere a sistematici Health Technology Assessments (HTA). Un’applicazione ottimale degli HTA rende possibile una gestione del catalogo delle prestazioni nell’AOC che si distingua nella valutazione dei criteri EAE in termini di uniformità, sistematicità, trasparenza, scientificità ed evidenza. Al momento di prendere delle decisioni, i corrispondenti consigli non possono essere ignorati dall’autorità competente senza fornire una sufficiente motivazione. Ciò promuove la trasparenza anche nel processo decisionale.

In linea di principio, la CSS sostiene l’elaborazione di questi HTA. Essa chiede un processo trasparente nonché la possibilità di partecipazione dei più importanti stakeholder, compresi gli assicuratori malattie. Come ha constatato anche un rapporto della Commissione federale delle finanze nel maggio 2020, i processi HTA dell'UFSP hanno un potenziale di miglioramento. La CSS si attende ora miglioramenti tempestivi dei processi a livello nazionale e risultati efficaci a breve termine.