Contagio da coronavirus – che fare?

Tisch mit Erklältungsutensilien wie Fiebermesser, Tee und Kleenex-Box Tisch mit Erklältungsutensilien wie Fiebermesser, Tee und Kleenex-Box

Cosa deve fare se sospetta di avere il Covid-19? Per sintomi, trattamenti o quarantena – la aiutiamo con informazioni importanti.

Sintomi

Come posso capire di avere il Coronavirus?

I sintomi più comuni sono febbre, tosse, difficoltà respiratorie e perdita improvvisa del senso dell’odore e/o del gusto. Perlopiù il decorso della malattia è lieve, per alcuni addirittura senza che si presentino sintomi.

Un decorso grave si manifesta perlopiù in persone anziane o che soffrono di una malattia cronica, come l’ipertensione arteriosa, patologie cardiache o polmonari, diabete o malattie che interessano il sistema immunitario.

Nel caso di un decorso grave, dopo circa una settimana si può avere il respiro affannoso e, nel peggiore dei casi, può insorgere una polmonite, con insufficienza respiratoria e interessamento di altri organi.

Ho febbre e tosse, cosa devo fare?

Secondo l’Ufficio federale della sanità pubblica, in presenza di sintomi quali febbre e tosse si deve rimanere a casa, per non contagiare nessuno. Se i sintomi sono lievi, ci si può curare da sé.

Se lei ha un alto rischio di ammalarsi gravemente o se i suoi sintomi peggiorano, telefoni al suo medico. Questi deciderà se è necessario procede ad accertamenti medici o se è sufficiente che lei rimanga a casa e si curi da sé.

Nel sito web dell’UFSP sono riportate le regole di comportamento da seguire se si presentano i sintomi della malattia.

Chi fa parte del gruppo che rischia un decorso grave?

Del gruppo che rischia un decorso grave fanno parte le persone a partire da 65 anni, i fumatori/le fumatrici e le persone con le seguenti malattie:

  • Malattie cardiache
  • Malattie polmonari
  • Malattie croniche del fegato
  • Diabete mellito
  • Patologie tumorali
  • Sistema immunitario indebolito a seguito di una malattia o di un medicamento
  • Obesità grado III

Per un accertamento posso andare direttamente dal mio medico di famiglia?

Lei dovrebbe contattare immediatamente il suo medico, ma dapprima solo al telefono. Può anche telefonare al servizio medico cantonale o a un ospedale. Se ha difficoltà respiratorie, tosse o febbre, rimanga a casa o in albergo. Non esca più in mezzo alla gente.

Dove posso fare un test di diagnosi?

Se lei ha un alto rischio di ammalarsi gravemente o se i suoi sintomi peggiorano, telefoni al suo medico. Questi deciderà se un accertamento medico è necessario e dove lo potrà effettuare.

Trattamento

Come viene curata l’infezione da Coronavirus?

Finora, non c’è ancora alcuna cura specifica per le malattie da Coronavirus. Le possibilità terapeutiche si limitano attualmente al trattamento e al lenimento dei sintomi.

  • Per le malattie lievi che durano meno di sette giorni è sufficiente un trattamento a casa, come per un’influenza senza complicazioni: riposo, bere a sufficienza, eventualmente abbassare la febbre.
  • Nel caso di una malattia grave, perlopiù è necessario un trattamento nel reparto di cure intensive. In determinati casi occorre la respirazione artificiale.

Di cosa devo tenere conto se io o altre persone nella mia economia domestica presentiamo sintomi di malattia?

Le persone malate devono sempre isolarsi, per proteggere gli altri. La preghiamo di rimanere a casa e di ridurre al minimo il contatto con altre persone, anche con quelle che vivono nella sua economia domestica. In questo modo potrà impedire il contagio di altri. La preghiamo di tener presente le raccomandazioni dell’UFSP in merito all’auto-isolamento e all’auto-quarantena.

Sono stata/o messa/o in quarantena. Come devo comportarmi?

L’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) prega di attenersi alle seguenti raccomandazioni:

  • Se lei vive da sola/o: Si faccia portare davanti alla porta di casa, da familiari, amici o servizi di consegna, i generi alimentari nonché altri prodotti ai quali non si può rinunciare, come ad esempio i medicamenti. 
  • Si sistemi da sola/o in una stanza con le porte chiuse e consumi i suoi pasti nella sua stanza.
  • Eviti ogni visita e ogni contatto e lasci la sua stanza solo se necessario.
  • Mantenga i contatti sociali solo sui media online o al telefono.
  • Si lavi regolarmente le mani.
  • Non condivida con altre persone stoviglie, bicchieri, tazze, utensili da cucina, asciugamani o biancheria da letto. Dopo l’uso, pulisca con cura questi oggetti nella lavapiatti / lavatrice oppure con acqua e sapone.
  • Lavi regolarmente i suoi vestiti, la sua biancheria da letto e i suoi teli da bagno in lavatrice.

 

Quanto dura il pericolo di contagio se persone nel mio ambiente si sono ammalate?

La durata del pericolo di contagio non è ancora nota con certezza e dipende nei vari casi individuali dal decorso della malattia. Secondo studi effettuati ultimamente dal Robert-Koch-Institut, dopo 18 giorni dall’inizio della malattia risulta ancora comprovabile la presenza di elementi virali.

Corro il rischio di trovarmi senza i miei medicamenti. Cosa posso fare?

Il suo medico o il suo farmacista possono informarla se per il suo medicamento c’è al momento un problema nelle forniture. Qualora dovesse essere così, il farmacista, in accordo con il medico curante, deciderà se il medicamento possa essere sostituito con un altro contenente il medesimo principio attivo o con la stessa classe di principio attivo.

La preghiamo di tener presente che i costi dei medicamenti sono assunti dall’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie solo nel quadro dei dosaggi necessari dal punto di vista medico e delle quantità di dispensazione sensate nel contesto della terapia.

Costi

Devo pagare personalmente i costi del test di diagnosi?

No. Il suo medico decide se lei si deve sottoporre al test op-pure no. Se un test è necessario, la Confederazione assume i costi, qualora siano soddisfatti i criteri dell’UFSP.

La CSS paga mascherine protettive, prodotti per la disinfezione e altri prodotti di prevenzione?

No, dato che si tratta di prestazioni non coperte dall’assicurazione di base.

La CSS paga il mio trattamento?

Se lei si ammala di Coronavirus la CSS paga il suo trattamento, come d’abitudine, mediante l’assicurazione di base e le assicurazioni complementari. Si tiene conto della partecipazione ai costi, dell’aliquota percentuale e delle Condizioni d’assicurazione esistenti.

Rischi per altri

Come procedono le case per anziani contro i rischi di contagio?

Le case per anziani hanno esperienza in materia di infezioni virali e hanno i relativi piani d’emergenza. Per il personale è ovvio il rispetto dell’igiene. 

Quanto sono a rischio i bambini e le donne incinte?

Secondo le cifre attuali dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), i bambini sono relativamente meno a rischio: per loro il decorso della malattia è generalmente più lieve che per le persone meno giovani. 

Secondo l’OMS, le donne incinte non corrono un rischio maggiore di altre di essere contagiate.

Quanto è grande il rischio che gli animali domestici possano contrarre il Coronavirus?

Al momento, a tale riguardo non vi sono informazioni complete. I Coronavirus possono contagiare vari animali, fra questi gli uccelli e i mammiferi. Gli scienziati ritengono tuttavia che il rischio sia molto limitato, spiega l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). È possibile che un animale domestico che vive nello stesso appartamento di un paziente affetto da Coronavirus possa essere contagiato o contaminato. Gli animali stessi non mostrano alcun sintomo della malattia, ovvero non si ammalano.

Come devono comportarsi i detentori di animali che sono isolati a casa a causa del Coronavirus?

L’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) prega questi detentori di animali di evitare per quanto possibile il contatto con i loro animali domestici (gatti, cani, conigli, ecc.) e farli accudire da una persona sana.

I cani devono essere portati fuori soltanto al guinzaglio e per breve tempo. Le persone che li accudiscono devono evitare per quanto possibile il contatto con altre persone e animali. I cani e i gatti che vivono in un’economia domestica in quarantena non necessitano di speciali bagni o disinfezione. Per tutti vale: lavarsi le mani dopo il contatto con un animale.

Indicazione legale

Le informazioni relative alle domande concernenti la salute provengono dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e dal Robert-Koch-Institut. Le informazioni qui riportate servono esclusivamente a scopo informativo e non sostituiscono una consulenza medica. Se subentrano problemi di salute, lei deve farsi consigliare da un medico o da personale medico specializzato.

Esclusione della responsabilità

Le presenti informazioni in merito ai prodotti e alle prestazioni del Gruppo CSS hanno lo scopo di fornirle una panoramica generale e non hanno pretesa di completezza. I dettagli sono riportati nelle prescrizioni legali ai sensi della Legge sull’assicurazione malattie (LAMal), della Legge federale sul contratto d’assicurazione (LCA) e delle Condizioni generali d’assicurazione (CGA) e delle Condizioni supplementari (CS), determinanti per l’obbligo del Gruppo CSS ad assumere le prestazioni. Tutte le indicazioni sono senza garanzia. Rimangono riservate possibili modifiche.

Cosa vorrebbe leggere?