Conservare le masche­rine: intervista con le esperte

1215224067 1215224067

Buone prospettive! I ristoranti sono aperti e gli eventi sono di nuovo ammessi. Tuttavia, le mascherine ci accompagneranno ancora per un po'. Cosa fare e non fare quando si indossa la mascherina.

Igiene delle mascherine: intervista con le esperte

Il modo corretto in cui indossare e portare le mascherine è noto. Tuttavia, ci sono molte domande in sospeso per quanto riguarda l'uso della mascherina. Infatti, le regole di galateo per indossare e conservare la mascherina non sono ancora state scritte. Abbiamo parlato con Anna Stepien-Czarniecka, che ci racconta cosa è importante nell'ambito dell'igiene delle mascherine.

Quando e con che frequenza bisognerebbe disinfettarsi le mani quando si va al ristorante?

Anche se il primo pensiero quando si entra in un ristorante dovrebbe essere quello di lavarsi le mani, dovrebbe diventare una routine disinfettare nuovamente le mani con il proprio gel una volta seduti al tavolo. Questo perché la possibilità di contaminazioni incrociate aumenta quando si attraversa il ristorante e si aprono diverse porte o, in generale, quando si toccano diverse superfici. Solo dopo aver disinfettato le mani, bisognerebbe togliersi la mascherina con gli elastici.

Quando una mascherina diventa una fabbrica di germi?

Succede abbastanza rapidamente. Ad esempio, se si continua a toccarsi la mascherina quando la si indossa. Questo è spesso il caso quando non è posizionata in modo corretto e la si sposta costantemente. I germi della mascherina finiscono sulle mani e quelli delle mani sulla mascherina. In questo modo ci si può contagiare con il coronavirus tramite contatto. Tuttavia, ciò può essere evitato con facilità.

Quando si rimuove, evitare di toccare la parte della mascherina che copre il viso per impedire il trasferimento dei germi dalla mascherina alle mani.
Dr.ssa Anna Stepien-Czarniecka, biologa presso il Politecnico federale di Zurigo

Qual è il posto migliore per appoggiare la mascherina?

La pratica ha mostrato che molte persone, quando mangiano o bevono, mettono la mascherina sotto il mento, sul tavolo o la attaccano al braccio. Anche molti medici hanno opinioni diverse su questo punto, ma tutti sono d’accordo che mettere la mascherina sul tavolo è un no-go!

Perché? Gli agenti patogeni come SARS-CoV-2 si diffondono nell’aria e nelle goccioline che si formano quando si parla o si respira. In questo modo, anche in una breve discussione, ad esempio con amici e familiari o con il collega al lavoro, le goccioline finiscono sulla mascherina contaminandola.

A loro volta, anche i tavoli e altre superfici, nonostante la pulizia regolare, sono spesso contaminati da germi. Se la mascherina viene appoggiata sul tavolo, quest'ultimo viene contaminato con i germi della mascherina e la mascherina con i germi del tavolo. Se dopo aver mangiato si indossa la mascherina e si respira profondamente – perché è noto che attraverso la mascherina si respira peggio – i germi possono essere catapultati direttamente nei polmoni.

Qual è il posto migliore per conservare la mascherina?

Ideale è un contenitore che impedisce il contatto della mascherina con il tavolo o altre superfici e permette la circolazione dell’aria. Se possibile, il contenitore deve essere fatto di materiale antivirale e antibatterico, com'è il caso dell'astuccio antivirale di «Just in Case», che è concepito in modo da far sì che la mascherina si asciughi, grazie ai fori trapezoidali per l'aria.

Se non si dovesse avere a disposizione qualcosa del genere, si può optare per un sacchetto di stoffa permeabile all’aria o un sacchetto di carta pulito; così la masche­rina può asciugare nel frattempo. Se la mascherina è conservata ermetica­mente, batteri e funghi che si posano su di essa attraverso la respirazione possono moltiplicarsi. Questo, a sua volta, potrebbe generare impurità cutanee e infezioni fungine quando si indossa di nuovo la mascherina conservata in modo errato.

Le catene e i lacci per le chiavi sono adatti per conservare la mascherina?

I nuovi accessori di moda come i lacci, con cui appendere al collo la mascherina dopo la rimozione, espongono l’interno della mascherina all'aria. In questo modo si rischia di essere contaminati da agenti patogeni come SARS-CoV-2 e si entra direttamente in contatto con essi quando si indossa la mascherina.

Un tavolo è l’ultimo posto su cui appoggiare la propria mascherina.
Dr.ssa Anna Stepien-Czarniecka, biologa presso il Politecnico federale di Zurigo

Perché anche i vaccinati e i guariti devono in­dos­sare una mascherina?

La vaccinazione è molto importante per combattere la pandemia. Sebbene i vaccini esistenti siano molto efficaci, non funzionano al 100%. C’è sempre il rischio di essere infettati e di trasmettere l’infezione. Inoltre, le nuove mutazioni del COVID 19 in tutto il mondo non consentono ancora di valutare in che misura i vaccini proteggano contro di esse. E fino a quando verrà registrato un grande numero di nuove infezioni, è consigliabile continuare a proteggere se stessi e gli altri indossando la mascherina. Pertanto, la mascherina ci accompagnerà per un bel po'.

Crede che l'obbligo di indossare la mascherina rimarrà in vigore?

Speriamo tutti che le mascherine spariscano presto, come è successo all’aperto. Tuttavia, in altri settori, come nei treni, nei bus o negli aeroplani, la mascherina rimarrà come misura di protezione comprovata.

Panoramica dei premi 2022

Calcolare il premio

Cosa vorrebbe leggere?

Ben assistiti con la CSS

Dorme male?
Il training online del sonno la aiuta ad addormentarsi e a dormire senza interruzioni.
Maggiori informazioni
Pensieri negativi?
Abbattimento e preoccupazioni? Si affidi a un efficace aiuto online.
Richiedere aiuto
Guadagnare fino a CHF 600
Utilizzi active365 e premi il suo stile di vita sano.
Scoprire active365