Una postazione di lavoro ergonomica per una nuca rilassata

Ergonomie am Arbeitsplatz hilft gegen Nackenschmerzen

Il dolore cervicale non è una rarità in ufficio, ma anche la postazione al computer può essere resa “adatta alla nuca“. Inoltre, le pause in movimento e un cambio regolare della postura permettono alla nuca di rilassarsi.

Il lavoro quotidiano allo schermo non affatica soltanto la mente bensì per l’intero apparato motorio. L’ Inchiesta svizzera negli uffici (SBiB) conferma che questo comporta spesso dei disturbi.

L’68% dei 1‘230 interrogati soffre almeno una volta al giorno di dolori alla nuca.

Ecco come nascono i dolori alla colonna vertebrale cervicale

I dolori alla nuca possono avere molte cause e non devono sempre essere dovuti al posto di lavoro. Visto che in ufficio si trascorre però molto tempo seduti fissando lo schermo, la quotidianità in ufficio tende a provocare contratture. Una postazione di lavoro adatta alla nuca significa quindi: regolare i mobili da ufficio in modo ottimale e consone alle proprie caratteristiche fisiche per ridurre un sovraccarico della nuca.  Anche la giusta illuminazione e un clima ottimale nei locali aiutano contro le tensioni, ma questo non basta per evitarle:  

Se restiamo seduti davanti allo schermo per un periodo prolungato senza muoverci e in una posizione contorta, determinati muscoli si accorciano.  Questi squilibri muscolari provocano tensioni e posture scorrette. Regolari pause in movimento sono quindi particolarmente importanti nella quotidianità lavorativa in ufficio. L’ideale sarebbe poter lavorare anche in piedi.

Ecco come combattere il dolore cervicale

Allestire il posto di lavoro in modo ergonomico

Per ridurre o evitare l’insorgere di dolori è importante adeguare la postazione di lavoro alle esigenze personali. Regolare la sedia da ufficio, la scrivania e i mezzi ausiliari in maniera ottimale, per ridurre i sovraccarichi nell’intero corpo – e quindi anche il carico della nuca. Come adeguare la postazione di lavoro alle nostre esigenze personali? Il Box CFSL fornisce gratuitamente delle istruzioni dettagliate.

Cambiare regolarmente postura

Anche le nostre abitudini posturali da seduti e in piedi influenzano il benessere al posto di lavoro. L’ideale è trascorrere seduto soltanto il 60% del tempo di lavoro. Anche quando si è seduti si dovrebbe muoversi regolarmente. Per esempio, da seduti si può inclinare il bacino in avanti e indietro regolarmente o far ruotare le spalle. Si dovrebbe trascorrere in piedi almeno il 30% del tempo di lavoro e un ulteriore 10% camminando. La cosa più importante è cambiare regolarmente la postura, per attivare la circolazione della muscolatura e ridurre le contratture muscolari.

Tenendo la testa con coerenza diritta, come prolungamento della colonna vertebrale, si riduce il carico sulla nuca. Poiché allungando il collo in avanti verso lo schermo, si provoca una continua tensione muscolare della nuca.

Esercizi di movimento e di distensione

Prendetevi un paio di minuti di tempo la mattina e il pomeriggio per una breve pausa in movimento.  Basta già se impiegate due minuti per svolgere degli esercizi di allungamento e semplici tecniche di massaggio e se vi prendete altri due minuti per fare degli esercizi di mobilizzazione e di rafforzamento. Un esercizio semplice ed efficace per la nuca, che si può svolgere anche da seduti: inclinare la testa all’indietro e farla ruotare lentamente da una spalla all’altra. 

Ben assistiti con la CSS

Recarsi dal medico sì o no?
La guida medica myGuide verifica i suoi sintomi di malattia e rilascia un consiglio.
Avviare myGuide
Trovi l’ospedale migliore
Il confronto fra ospedali della CSS aiuta nella scelta. 
Avviare QualiCheck
L’operazione è necessaria?
Si procuri una seconda opinione gratuita, facilmente e celermente.
Verificare adesso

Cosa vorrebbe leggere?