Sci di fondo: intervista con Rafael Ratti

Principianti del fondo: ecco come iniziare

Un numero sempre maggior di persone si dedica al fondo. L’esperto di sci di fondo Rafael Ratti descrive il fascino di questo sport e dà dei suggerimenti ai principianti.

Per molto tempo, il fondo ha avuto l’immagine di sport antiquato o comunque per le persone “di una certa età”. Ora le cose sono cambiate e un numero sempre maggiore di giovani vi si dedica. Ma è proprio così?

Assolutamente. 15 anni fa, sulle piste da fondo si incontravano soprattutto persone di una certa età. Oggigiorno si vedono molti più giovani e famiglie che amano praticare il fondo. 

Salta all’occhio come nel frattempo siano moltissimi. Ma c’è un riscontro concreto a livello di numeri?

Sì, da un lato si vende un numero decisamente maggiore di pass per lo sci di fondo e dall’altro cresce il numero di membri degli sci club e di partecipanti alle formazioni per maestro di sci di fondo. Questo mostra chiaramente che per il fondo c’è un trend positivo.

Che ruolo ha in questo contesto Dario Cologna?

Un ruolo importante, perché Dario Cologna ha dato al fondo visibilità e lo ha reso “moderno”. La moda del fitness fa sì che oggi sia considerato importante essere in forma, e Dario Cologna è un buon simbolo di questa tendenza. Inoltre, è un grande idolo per i ragazzini. Prima di lui non c’era nessuno a questo livello, e si nota.

Molti usano il fondo come allenamento invernale, giusto?

Sì, il fondo ha una certa reputazione, lo si considera “cool”. Tutta la community che d’estate è sulla bici da corsa e carica su Strava i propri allenamenti trasmigra in inverno sulle piste da sci di fondo e naturalmente per noi rappresenta un ulteriore bacino d’utenza.

Personalmente, cosa ti affascina del fondo?

Due aspetti. Da un lato quello sociale: mi piace sciare assieme agli altri, vuoi nei corsi di formazione, vuoi con amici o con la mia compagna. 

D’altro canto mi affascina la libertà: non appena ho gli sci da fondo ai piedi, posso andare dove voglio; dritto, su, giù, nel bosco o sulla neve fresca. Questo mi dà una particolare sensazione di libertà e ricordo sempre quando a 5 anni mi mettevo gli sci e sapevo che potevo andare in qualsiasi direzione e poi tornare indietro.

Per chi non ha mai praticato il fondo: a chi è adatto questo sport?

Questo è il bello: il fondo è proprio per tutti e per tutte. Anche se ci si limita a “camminare” con gli sci ai piedi, senza far scorrere gli sci nel vero senso del termine, si fa un’attività fisica all’aria aperta. Poi, tutta la famiglia può sciare assieme: mentre i bambini magari si limitano al piccolo fun-park, i grandi possono percorrere un percorso più lungo. È una fantastica esperienza familiare. 

Ecco come prepararsi alla stagione del fondo

  • Allenare la muscolatura del troncoqui proponiamo un video di esercizi.
  • Allenamento per l’equilibrio: slackline o esercizi per la stabilità delle gambe.
  • Allenamento di resistenza: per esempio bicicletta, jogging, nordic walking, pattinaggio inline.

Occorre un corso per imparare lo sci di fondo?

Vale sempre la pena frequentare un corso, e non lo dico solo come capo disciplina, per fare pubblicità. Infatti, iniziare a fare fondo senza preparazione può essere un’esperienza che spaventa invece di divertire. Chi vuole subito trovare diletto e vivere belle sensazioni dovrebbe iscriversi a un corso per principianti.

In quanto tempo si riesce a divertirsi “da soli” facendo sci di fondo?

È molto diverso da una persona all’altra, ma in media in un’ora si apprende il movimento di base e si può stare da soli sulla pista e muoversi leggermente in su e in giù. Quindi, non ci vuole molto per potersi divertire e godersi il fondo. Per andare più veloci e su terreni con discese e salite un po’ più ripide ci vuole naturalmente una maggiore pratica. Per farlo, tuttavia, non si deve essere dei super-sportivi: basta un po’ di movimento o di fitness di base nella vita quotidiana.

I vantaggi del fondo

  • Relativamente poco costoso rispetto ad altri sport sulla neve: già da CHF 300 si può avere l'attrezzatura completa.
  • Perfetto allenamento per il fitness: allena il sistema cardiocircolatorio e la muscolatura di gambe, tronco, dorso e braccia.
  • Adatto a ogni gruppo d’età e a ogni livello
  • Ampia scelta di piste da sci di fondo in tutta la Svizzera

Nello sci di fondo ci sono due stili diversi, la tecnica classica e lo skating. Per chi è adatta la tecnica classica?

Non c’è uno stile più semplice dell’altro: dipende dal tipo di persona e dalle proprie preferenze. Se non si ha grande familiarità con la neve e non si conosce ancora bene la tecnica di scivolamento sulla neve da altri sport, è sensato iniziare con la tecnica classica, nella quale la sequenza del movimento è paragonabile a quella del camminare. La tecnica classica è facile da imparare e ognuno può cominciare subito, perciò è adatta soprattutto a chi è più avanti con l’età. Per esempio dopo un infortunio, quando non si è ancora stabili sulle gambe, è ideale la tecnica classica.   

E lo skating?

Se si sa pattinare su ghiaccio o in linea, lo skating risulta decisamente più semplice. Per quanto riguarda l’effetto dell’allenamento, nello skating si lavora maggiormente sulla muscolatura delle gambe. In ultima istanza, la preferenza è una questione personale, e lo notiamo anche nella formazione: mentre per alcuni lo skating è un movimento naturale, per altri lo è la tecnica classica. Dipende molto dalle esperienze pregresse. La cosa migliore è provare in prima persona, dato che si nota piuttosto rapidamente quel che è più adatto e diverte maggiormente.

Hai una tua preferenza?

Personalmente, prediligo la tecnica classica. Per me, è un movimento molto naturale e avanzo senza grandi sforzi: semplicemente vivo una maggiore esperienza di flow. Naturalmente, mi piace anche lo skating. 

Quali aree per lo sci di fondo puoi consigliarci nelle varie regioni della Svizzera?

C’è una pista meravigliosa in Engadina, fra Madulain e Zernez, che in passato ho percorso tantissime volte. Ora che non vivo più in Engadina, ho imparato a conoscere e apprezzare anche altre regioni della Svizzera. Il Giura, il Gantrisch, la Svizzera centrale con l’Eigenthal e molte altre destinazioni offrono belle piste sulle quali si può godere il piacere dello sci di fondo. I miei preferiti sono i piccoli comprensori, che hanno un grande fascino. 

Cosa vorrebbe leggere?

Ben assistiti con la CSS

La sua forma fisica – il nostro contributo
Le diamo il nostro sostegno per farla rimanere in buona salute e partecipiamo ai costi dei corsi.
Maggiori informazioni
Un passo che vale la pena compiere
myStep premia la sua attività fisica giorno per giorno.
Attivarsi ora
Allenamento digitale per la schiena
Pratici esercizi nell’app aiutano in caso di tensioni alla schiena.
Iniziare subito