0844 277 277 Lu-Ve ore 8-18
CSS Assicurazione

Finanziamento uniforme ambulatoriale / stazionario (EFAS)

Nonostante i trattamenti ambulatoriali spesso siano più convenienti rispetto a quelli stazionari, si opta comunque per quelli stazionari. Il motivo spesso sta nel finanziamento. Infatti, i trattamenti ambulatoriali sono completamente finanziati dai premi degli assicurati, mentre l’assicuratore malattie assume soltanto al massimo il 45 percento dei costi per i trattamenti stazionari. Risulta così che il finanziatore delle prestazioni, in considerazione del sistema, abbia soltanto pochi stimoli a richiedere la variante ambulatoriale più conveniente, in presenza di un trattamento stazionario o ambulatoriale equivalente in termini medici. Con un finanziamento uniforme delle prestazioni ambulatoriali e di quelle stazionarie (EFAS), si possono eliminare questi incentivi finanziari negativi. Mediante l’EFAS, in futuro gli assicuratori malattie rimborserebbero al 100 percento le prestazioni in tutti gli ambiti e i Cantoni finanzieranno una parte dei costi complessivi nel proprio Cantone, corrispondente all’attuale quota di finanziamento per l’ambito stazionario. Questo denaro ritornerebbe al sistema, il che impedirebbe un aumento dei premi per gli assicurati. La ripartizione dei contributi cantonali dovrebbe avvenire “depurata” dal rischio, per evitare nuovi incentivi errati e nuove perdite di efficienza. L’EFAS è sostenuto da tutti i soggetti che operano sul mercato, risp. dalle loro associazioni. Solo alcuni Cantoni si sono opposti sinora a questa riforma. La CSS approverebbe chiaramente un rapido passaggio a un finanziamento uniforme, poiché questo non solo eliminerebbe gli incentivi errati, bensì permetterebbe anche ulteriori ribassi nell’ambito dei modelli di cure integrate, il che contribuirebbe alla diffusione di questi ultimi.