0844 277 277 Lu-Ve ore 8-18
CSS Assicurazione

Revisione TARMED

La CSS considera necessaria la revisione generale in partenariato della tariffa TARMED. La struttura tariffaria TARMED non è più attuale e determina incentivi errati nel comportamento dei fornitori delle prestazioni, il che ha delle conseguenze negative sull'efficienza dei costi e sulla qualità della fornitura della prestazione. Nell’ottica di una revisione in partenariato, in primo luogo è importante una ristrutturazione di TARMED adeguata e sulla base delle evidenze e dei dati. Ciò comprende i necessari adeguamenti ai modelli di costi alla base degli attuali modelli della prassi, nonché gli adeguamenti delle qualificazioni, dei minutaggi e delle regole di conteggio. La CSS continua a sostenere l’ufficio tariffario professionale ats-tms AG come premessa necessaria ai fini dell’effettuazione della revisione globale e della successiva gestione della struttura tariffaria, anche se Hplus ne è uscita a fine del 2018. La CSS partecipa attivamente ai lavori necessari tramite curafutura. Comunque, nel settembre 2018 si è riusciti ad approvare assieme ai partner tariffari una nomenclatura con valori del punto tariffario. L’ats-tms AG e i partner rimasti FMH, curafutura e MTK vogliano approntare la struttura tariffale e creare in tal modo le premesse affinché essa possa essere sottoposta a metà del 2019 all’attenzione del Consiglio federale e da quest’ultimo approvata. In particolare, devono essere ancora elaborate e negoziate le regole di applicazione e fatturazione, la transcodificazione, la stima dei costi e la standardizzazione. Secondo la posizione rivista del Consiglio federale si dovranno verificare ed eventualmente determinare richieste tariffarie di minoranze. Questo fa sperare che anche in circostanze difficili si arrivi all’approvazione di una nuova struttura tariffale adeguata.

Il Consiglio federale ha disposto per la seconda volta adeguamenti alla struttura tariffaria con effetto al 1.1.2018. La CSS accoglie con favore l‘intervento, che promette risparmi sui costi per 470 milioni di franchi. Per facilitare i futuri compiti dei partner tariffari, la CSS sostiene la creazione di un ufficio tariffario nazionale per la tariffa per singola prestazione ambulatoriale (analogamente a Swiss DRG). Con l’istituzione di un tale ufficio saranno risolti blocchi tariffari e ci si potrà attendere l’elaborazione professionale di una struttura tariffale conforme alla legge e perciò efficiente.

Ulteriori informazioni sulla tematica del partenariato tariffario sono riportate nella nostra pubblicazione di politica sanitaria „im dialog/place au dialogue“ 2/2017.