0844 277 277 Lu-Ve ore 8-18
CSS Assicurazione

Ottimo risultato d’esercizio nel 2017 – La CSS consolida il suo ruolo di leader sul mercato

Comunicazione ai media, 12 aprile 2018

Da qualsiasi punto di vista, la CSS può valutare positivamente l'anno di esercizio 2017. Grazie a una crescita del numero di clienti sopra la media, il volume dei premi supera per la prima volta i 6 miliardi, attestandosi a quasi 6,2 miliardi. Dato che l’onere per le prestazioni (5,6 mia.) e i costi d’esercizio (494 mio.) sono cresciuti meno dei premi, nonostante l’aumento dei clienti, il risultato positivo è di 153,6 milioni di franchi. Al 1° gennaio 2018 la CSS conta circa 1,38 milioni di clienti nell’assicurazione di base e dunque consolida la sua posizione di leader sul mercato.

Le cifre dell'anno d’esercizio 2017 della CSS permettono di essere soddisfatti. Sia gli introiti derivanti dai premi (6,167 miliardi di franchi), sia il numero degli assicurati (al 01.01.2018: 1,7 milioni in totale, di cui 1,38 nell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie) hanno conosciuto un incremento, come già era accaduto negli anni precedenti. Anche nella tecnica assicurativa tutti gli indicatori sono positivi. Complessivamente la combined ratio è migliorata, passando al 96,9 percento (2016: 98,4 percento). Mentre la somma dell’aliquota di sinistri e costi nell’assicurazione di base ammonta al 98,6 percento (2016: 99,8 percento), nell’assicurazione complementare essa è scesa addirittura al 91,1 percento (anno precedente: 93,7 percento). Per la CSS è risultata positiva anche la gestione dei suoi investimenti di capitali, che ammontano a circa 4,5 miliardi di franchi. Rispetto allo scorso anno, il rendimento è aumentato di 1 punto percentuale, raggiungendo il 4,7 percento. Grazie alla sua solida situazione finanziaria, la CSS è riuscita a incrementare sia i suoi accantonamenti tecnico-assicurativi, sia quelli per i rischi legati agli investimenti di capitali.

Una grande efficienza ha permesso un ottimo risultato complessivo

Complessivamente, ne è scaturito un risultato aziendale di 153.6 milioni di franchi (anno precedente: 98,1 milioni di franchi). Nell’ambito degli affari d’assicurazione complementare la CSS ha realizzato un utile di 71,1 milioni di franchi (anno precedente: 69,6 milioni). Nell’assicurazione di base è risultata un’eccedenza di 4,8 milioni di franchi, che confluisce nelle riserve. Anche le altre società del Gruppo, con un attivo di 77,8 milioni, hanno contribuito al buon risultato d’esercizio della CSS, che è stato influenzato in misura decisiva anche dai ridotti oneri di gestione. Con costi di amministrazione nell’assicurazione di base pari al 4 percento (2016: 4,2 percento), la CSS è fra i soggetti più efficienti nel settore. Per quanto concerne il Gruppo nel suo insieme, l’aliquota dei costi ammonta all’8 percento (2016: 8,2 percento).

Aumento dei costi delle prestazioni sotto la media del settore

Rispetto allo scorso anno, le prestazioni lorde sono cresciute del 2,2 percento, quindi presso la CSS l’incremento è stato leggermente inferiore a quello della media del settore. Per quanto concerne i costi, la voce maggiore è rappresentata dai costi ambulatoriali dei medici, pari a 1,14 miliardi di franchi (più 3,7 percento). In leggera diminuzione risultano invece i costi per le prestazioni stazionarie ospedaliere, che ammontano a 1.04 miliardi di franchi. La terza maggior voce, quella dei costi ambulatoriali, mostra una crescita moderata, attestandosi a 687 milioni di franchi. La CSS fornisce il suo contributo al contenimento dei costi verificando coerentemente i suoi 16 milioni di fatture in entrata. In questo modo è stato possibile risparmiare circa 654 milioni di franchi di spese ingiustificate, il che va a favore dei debitori dei premi.

Philomena Colatrella, CEO della CSS Assicurazione, dopo il suo primo anno alla guida dell’azienda traccia un bilancio positivo: «Al momento, la CSS è in una posizione solida. Inoltre, siamo stati in grado di acquisire un numero di clienti straordinario. Abbiamo posto le giuste fondamenta”.