0844 277 277 Lu-Ve ore 8-18
Lu-Ve ore 8-18  
 

Vigilanza Assicurazioni complementari (FINMA)

L’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA) esercita, fra l’altro, compiti di vigilanza sull’assicurazione malattie complementare. Essa verifica che i premi previsti rimangano in un contesto che da un lato garantisca la solvibilità dei singoli istituti di assicurazione e d’altro lato protegga gli assicurati dall’abuso. Gli assicuratori possono offrire i loro prodotti solo dopo che la FINMA ha approvato i premi.

La CSS riconosce l’importanza di una vigilanza politicamente indipendente e trasparente. Le assicurazioni malattie complementari sono tuttavia controllate secondo criteri più severi rispetto alle rimanenti assicurazioni contro i danni. La CSS chiede perciò un’equità di trattamento e rifiuta ulteriori interventi atti a limitare la libertà decisionale imprenditoriale; essa si impegna in favore di condizioni quadro che permettano di avere un margine di manovra sufficiente per offrire possibilità assicurative individuali e innovative. In quest’ottica, nel quadro della revisione della Legge sul contratto d’assicurazione (LCA), la CSS si pronuncia in favore di un affinamento del concetto di abuso e per l’eliminazione del controllo tariffale preventivo. Inoltre, la CSS Assicurazione è anche contraria all'assoggettamento del settore assicurativo alla Legge sui servizi finanziari (LSFin). Grazie a particolari leggi sull'assicurazione (LCA e LSA), i clienti assicurati già oggi usufruiscono di una protezione molto alta. Singole richieste della LSFin, atte a migliorare l'informazione dei clienti e la consulenza, dovranno essere integrate nelle leggi già esistenti mediante revisioni delle stesse.