Punture di insetti

Le punture di api, vespe e calabroni sono velenose, le punte delle zanzare, per contro, sono piuttosto fastidiose che pericolose.

Sommario

Le punture di api, vespe e calabroni sono velenose, le punte delle zanzare, per contro, sono piuttosto fastidiose che pericolose. Sono pericolose le allergie al veleno degli insetti oppure le punture al collo, alle labbra o in bocca. Attraverso determinate punture di insetti si possono trasmettere malattie.

Sintomi

Sintomi principali

  • Arrossamento della pelle
  • Gonfiore
  • Prurito, bruciore
  • Dolore

Altri sintomi

  • Allergia al veleno di insetti (può comportare il rischio di decesso)
  • Malattie infettive che si trasmettono tramite le punture di insetti (ad esempio: la malaria)

Cause e trattamento

Cause

  • Zanzare
  • Vespe, api
  • Calabroni
  • Bombi

Procedura ulteriore nello studio medico / in ospedale

Possibili controlli
  • Tracciare il contorno di un arrossamento o di un gonfiore con una penna.
    • In questo modo se ne può rilevare l’eventuale crescita.
Possibili terapie
  • Togliere il pungiglione (puntura di api)
  • Medicamento antistaminico in caso di forte reazione cutanea (arrossamento, gonfiore)
  • Raramente adrenalina in caso di forte reazione allergica

Cosa posso fare da solo?

  • Raffreddare con cautela la zona della puntura.
  • Chi soffre di un‘allergia nota ai veleni degli insetti, dovrebbe sempre avere con sé i medicamenti d’emergenza.
  • Spalmare o spruzzare sulla pelle sostanze olfattive repellenti per gli insetti.
  • Applicare zanzariere alle finestre e reti antimosche intorno al letto.

Quando andare dal medico?

  • In caso di punture di api, vespe e calabroni al collo, sulle labbra e in bocca.
  • In caso di reazione allergica.
  • Se si formano forti gonfiori nella zona della puntura, sul viso o sul collo.
  • Se si formano arrossamenti della pelle in tutto il corpo.
  • In caso di febbre.
  • Se si presentano problemi di respirazione o di circolazione (batticuore, capogiri, debolezza).

Premi della cassa malati a colpo d’occhio

Calcolare il premio

Esclusione della responsabilità

La CSS non assume alcuna re­spons­abilità per quanto concerne l'esattezza e la completezza delle indicazioni. I dati pubblicati non sostituiscono in alcun modo il consiglio competente di medico e farmacista.

CSS Assicurazione – il suo partner per la salute

Essere in buona salute, guarire, convivere con la malattia: la CSS Assicurazione la accompagna come partner per la salute lungo il suo percorso personale.

Ben assistiti