Frattura del bacino

La frattura del bacino è tipica nei pazienti giovani dopo un incidente con un alto impatto di forze.

Sommario

La frattura del bacino è tipica nei pazienti giovani dopo un incidente con un alto impatto di forze. Nelle persone più anziane (in particolare nel caso di osteoporosi) è sufficiente una semplice caduta. La frattura provoca dei dolori nella zona del bacino, zoppia antalgica, eventuale abasia (impossibilità di camminare) e malposizionamenti. La sintomatologia può essere di entità da lieve a grave, fino al pericolo di vita.

Sintomi

Sintomi principali

  • Dolori, zoppia antalgica, eventuale abasia (impossibilità di camminare)
  • Inclinazione del bacino e lunghezza delle gambe differente
  • Fratture più complicate e fratture multiple: perdita di stabilità e sintomi dovuti a lesioni successive
    • Spesso anche con delle lesioni agli organi interni (intestino, vescica, diaframma, vasi sanguigni, nervi o ulteriori fratture delle ossa)

Complicazioni

  • Incidenti gravi che sprigionano una grande energia cinetica: coinvolgimento di tutto il corpo (trauma corporeo), rischio di sanguinamento che può essere anche mortale
  • Artrosi precoce delle articolazioni del bacino (in presenza di fratture acetabolari)
  • Eventualmente deformità persistenti nel caso di una stabilizzazione chirurgica non avvenuta o insufficiente

Cause e trattamento

Cause

  • Ossa già precedentemente indebolite (osteoporosi, persone più anziane, metastasi ossee)
    • Fratture di entità relativamente lieve, ad es. dopo una caduta in ambito domestico
    • Fratture spontanee (rottura senza impatto traumatico)
  • Osso stabile, piuttosto giovane
    • Occorre un forte impatto traumatico perché possa verificarsi una frattura del bacino (trauma ad alta energia, ad es. incidente stradale, caduta da una grande altezza)

Procedura ulteriore nello studio medico / in ospedale

Possibili controlli
  • Analisi generali
  • Diagnostica per immagini:
    • Raggi X
    • TC (tomografia computerizzata), standard nel caso di trauma
    • RMT (risonanza magnetica tomografica)
    • Ecografia, escludere emorragie interne
Possibili terapie
  • Fratture stabili del bacino senza spostamento
    • Trattamento conservativo (non chirurgico)
    • Iniziare il prima possibile con la mobilizzazione
  • Fratture spostate, instabili o aperte, fratture acetabolari e lesioni interne concomitanti
    • Arresto dell’emorragia (emostasi) primaria
    • Intervento chirurgico (controllo dell’emorragia, evitare il rischio di strascichi)

Cosa posso fare da solo?

Non è possibile riconoscere una frattura del bacino «a occhio nudo». Se dopo un incidente vi è il sospetto di frattura e abasia (impossibilità di camminare):

  • Mettere la persona infortunata sdraiata in posizione rilassata
  • Muoverla solo se si tratta di necessarie e immediate misure salvavita
  • Nel caso di un probabile shock dovuto alla perdita di sangue, sollevarle le gambe
  • Organizzare velocemente il trasporto in ospedale o dal medico

Ottieni i tuoi Consigli per la prevenzione personali.

Quando andare dal medico?

  • Dolori forti nella zona del bacino (improvvisamente o dopo un incidente)
  • Deformità, lunghezza delle gambe differente
  • Sensazione di instabilità, abasia (impossibilità di camminare)
  • Offuscamento della mente dopo una caduta

Sinonimi

Rottura del femore, frattura del femore, frattura dell’anello pelvico

Premi della cassa malati a colpo d’occhio

Calcolare il premio

Esclusione della responsabilità

La CSS non assume alcuna re­spons­abilità per quanto concerne l'esattezza e la completezza delle indicazioni. I dati pubblicati non sostituiscono in alcun modo il consiglio competente di medico e farmacista.

CSS Assicurazione – il suo partner per la salute

Essere in buona salute, guarire, convivere con la malattia: la CSS Assicurazione la accompagna come partner per la salute lungo il suo percorso personale.

Ben assistiti