Frattura delle ossa

Se le ossa vengono sottoposte a un trauma o a un carico maggiore di quanto permette la loro resistenza, si rompono in due o più pezzi.

Sommario

Se le ossa vengono sottoposte a un trauma o a un carico maggiore di quanto permette la loro resistenza, si rompono in due o più pezzi. Questo causa forti dolori, gonfiore e l’eventuale evidenza della deformità dell’avambraccio. Nel caso di queste lesioni, l’arto dovrebbe essere steccato, messo a riposo e raffreddato, e poi si dovrebbe consultare un medico.

Sintomi

Sintomi principali

  • Dolore, gonfiore e livido (ematoma)
  • Limitazione dei movimenti della parte del corpo interessata
  • Disallineamento dei segmenti ossei o posizione anomale dell’osso interessato (torsione, uscita dall’asse, accorciamento)
  • Perdita di stabilità e motilità innaturale

Altri sintomi

  • Lesione delle strutture vicine
    • Vasi sanguigni: forte sanguinamento
    • Nervi: disturbi della sensibilità, paralisi
    • Organi: a seconda dell'organo interessato, p. es. insufficienza respiratoria in caso di lesione del polmone dovuta alla costola
  • Sincope circolatoria (in caso di forte emorragia conseguente a fratture di grandi ossa, come il bacino o il femore)
  • Embolia lipidica: quando si verifica una frattura, parte del tessuto grasso può riversarsi dalle ossa nel circolo sanguigno e p. es. causare un’occlusione di un vaso sanguigno nel polmone o nel cervello
  • Nel caso vi siano fratture esposte c’è il pericolo di infezione

Cause e trattamento

Cause

  • Trauma, caduta, torsione (infortunio)
  • Frattura patologica: le ossa indebolite dall’osteoporosi si fratturano a seguito di un normale carico quotidiano
  • Frattura da stress: sovraccarico sul medesimo punto (p. es. “frattura da marcia” del metatarso per le reclute non allenate)

Procedura ulteriore nello studio medico / in ospedale

Possibili controlli
  • Radiografie
  • TC (tomografia computerizzata)
  • RM (tomografia a risonanza magnetica)
Possibili terapie
  • Antidolorifici
  • Mettere a risposo (p. es. con gesso o stecca)
  • Operazione (p. es. saldatura delle parti dell’osso con placche)

Cosa posso fare da solo?

  • Per quanto possibile, non muovere la parte del corpo fratturata, tenerla stabilizzata e a riposo
  • Raffreddare
  • Se si sospetta una frattura vertebrale, non muovere la persona (a meno che non la si debba trasportare via da una zona di pericolo)

Ottieni i tuoi Consigli per la prevenzione personali.

Quando andare dal medico?

  • Se si sentono forti dolori
  • Se vi è un forte rigonfiamento
  • Se vi è un grosso ematoma
  • Se l’osso è in una posizione anormale o i suoi movimenti sono anormali
  • In caso di lesioni con ferite aperte, eventualmente possono essere visibili parti dell’osso

Sinonimi

Frattura ossea, frattura dell’osso, frattura

Premi della cassa malati a colpo d’occhio

Calcolare il premio

Esclusione della responsabilità

La CSS non assume alcuna re­spons­abilità per quanto concerne l'esattezza e la completezza delle indicazioni. I dati pubblicati non sostituiscono in alcun modo il consiglio competente di medico e farmacista.

CSS Assicurazione – il suo partner per la salute

Essere in buona salute, guarire, convivere con la malattia: la CSS Assicurazione la accompagna come partner per la salute lungo il suo percorso personale.

Ben assistiti