Vaginite

La vaginite può essere causata da diversi agenti patogeni.

Sommario

La vaginite può essere causata da diversi agenti patogeni. Sono tipiche delle perdite vaginali di vario aspetto ed eventualmente maleodoranti, a seconda degli agenti patogeni. Si manifesta con un rossore localizzato, prurito e bruciore. In forma preventiva si consiglia l’uso del preservativo e la cura della flora vaginale naturale (ad es. evitare un’eccessiva igiene intima).

Sintomi

  • Perdite vaginali: l’aspetto varia a seconda degli agenti patogeni
    • Nel caso di infezione batterica: fluide, di colore grigio-bianco
    • Nel caso di micosi: dense, ricottose, a grumi, isolati strati grigio-bianchi
    • Nel caso di tricomoniasi (parassita unicellulare): giallognole, schiumose
    • L’odore delle perdite: insolito, sgradevole e talvolta odore di pesce avariato
    • Perdite con sangue: non è un sintomo tipico della vaginite
  • Arrossamento (delle piccole labbra e della vagina)
  • Prurito e bruciore nella vagina, eventualmente anche nella minzione
  • Dolori durante i rapporti sessuali
  • Può indicare una patologia tumorale degli organi genitali (cancro all’utero)
    • Sanguinamenti da contatto durante il rapporto sessuale
    • Sanguinamenti dopo la menopausa
Complicazioni
  • Estensione dell’infiammazione all’utero e alle tube (salpingite)
Vaginosi
  • Non è sempre possibile distinguere nettamente questi sintomi da quelli della vaginite
  • Proliferazione di batteri patogeni
  • In linea di principio si tratta di uno stato cronico asintomatico
  • Sgradevole: ripetute perdite vaginali, odore di pesce avariato

Cause e trattamento

Cause

  • Introduzione e proliferazione di batteri, funghi, più raramente virus (herpes) o protozoi (monocellulari)
  • Trasmissione:
    • Contagio attraverso rapporti sessuali non protetti
    • Acqua utilizzata per il bagno (anche delle piscine) o l’uso comune di asciugamani
  • Fattori che ne favoriscono la formazione:
    • Disturbo della normale e naturale flora vaginale (ad es. carenze o oscillazioni ormonali, secchezza vaginale, immunodeficienza)
    • Pillola anticoncezionale, menopausa
    • Irritazioni chimiche o meccaniche (ad es. igiene intima esagerata, rapporti sessuali eccessivi, tamponi che vengono lasciati a lungo nella vagina)

Procedura ulteriore nello studio medico / in ospedale

Possibili controlli
  • Visita ginecologica
  • Eventuale striscio ginecologico per individuare l’agente patogeno
Possibili terapie
  • Dipende dal tipo di agente patogeno (ad es. antibiotici contro i batteri, antimicotici contro i funghi)
  • Includere anche il partner nel trattamento può essere utile per evitare un reciproco nuovo contagio («effetto ping-pong»)
  • Nel caso di marcata secchezza vaginale: creme ormonali

Cosa posso fare da solo?

  • Seguire le regole del Safer Sex:
    • Contatto sessuale solo con preservativo o femidom (profilattico femminile)
    • Evitare lo sperma e il sangue (anche mestruale) per via orale e non deglutirli
  • La migliore forma preventiva: curare la naturale flora vaginale e il suo manto acido protettivo
  • Evitare:
    • Eccessiva igiene intima (lavande vaginali)
    • Lasciare i tamponi e altri corpi estranei per lungo tempo nella vagina
    • Uso frequente di spray intimi
    • Utilizzo abituale di schiume e gel anticoncezionali o supposte (metodi non sicuri)

Quando andare dal medico?

  • Perdite vaginali da insolite a maleodoranti
  • Perdite di aspetto e consistenza diversi (indipendentemente dal ciclo)
  • Perdite di sangue non collegate alle mestruazioni
  • Prurito e bruciore nella vagina
  • Dolori e/o sanguinamento da contatto durante il rapporto sessuale

Sinonimi

Vaginite, colpitis o vaginosi, vaginosi, infiammazione della vagina, vulvovaginite, colpitis

Premi della cassa malati a colpo d’occhio

Calcolare il premio

Esclusione della responsabilità

La CSS non assume alcuna re­spons­abilità per quanto concerne l'esattezza e la completezza delle indicazioni. I dati pubblicati non sostituiscono in alcun modo il consiglio competente di medico e farmacista.

CSS Assicurazione – il suo partner per la salute

Essere in buona salute, guarire, convivere con la malattia: la CSS Assicurazione la accompagna come partner per la salute lungo il suo percorso personale.

Ben assistiti