Pidocchi

L’infestazione da pidocchi si manifesta con evidenti punture arrossate accompagnate da senso di prurito.

Sommario

L’infestazione da pidocchi si manifesta con evidenti punture arrossate accompagnate da senso di prurito. Talvolta le lendini (uova) sono visibili, più raramente anche i pidocchi. I piccoli parassiti si annidano sia nei capelli delle persone sia nella biancheria e vengono trasmessi per lo più per contatto stretto con persone già infestate. Occorre evitare di grattarsi le punture e accertarsi che le persone di contatto non abbiano contratto i pidocchi.

Sintomi

  • Punture: piccole lesioni puntiformi di colore rosso o blu, arrossamento della pelle
  • Prurito
  • Lendini visibili (uova grigio-bianche), più raramente: pidocchio visibile (grigio chiaro o marroncino)
    • Un unico pidocchio o una lendine bastano per accertare un’infezione da parassiti
Parti del corpo interessate
  • Pidocchio della testa
    • Punture sulla testa, in particolare dietro alle orecchie, sulle tempie, sul collo, nella zona occipitale e nucale
    • Le lendini vengono deposte tra i capelli (attaccate al fusto del capello), ma anche su ciglia, sopracciglia, barba e peli ascellari
  • Pidocchio dei vestiti
    • Punture sulla testa e sul tronco (spalle, addome, sedere)
    • Lendini deposte sui tessili (vestiti, tra le pieghe della biancheria, ecc.)
  • Piattola (pidocchio del pube)
    • Punture nelle aree genitali
    • Lendini deposte tra i peli del pube aderenti alla pelle, nelle ascelle, tra i peli del petto e della barba

Complicazioni

  • Insorgenza di cosiddette superinfezioni batteriche dovute alla pelle escoriata da grattamento (con pus)
  • Eruzioni della pelle eczematose (spesso nei bambini)
  • Sul momento, le punture di pidocchi «sani» sono più fastidiose che pericolose
  • Il pidocchio da vestiti infetto può trasmettere la febbre petecchiale, la febbre da trincea e la febbre ricorrente
    • Evento molto raro, tenuto conto delle condizioni igieniche del mondo moderno
    • Ancora possibile nei contesti di guerra e di crisi

Cause e trattamento

Cause

  • Pidocchio della testa
    • Trasmissione per contatto diretto con i capelli di persone già infestate (da persona a persona)
    • Indirettamente, contagio possibile attraverso vestiti, cuscini e spazzole per capelli
    • Di frequente in scuole, scuole dell’infanzia, asili nido e abitazioni condivise
    • I pidocchi della testa possono infestare anche i capelli puliti (quindi non è un indicatore di scarsa igiene)
  • Pidocchio dei vestiti
    • Scarsa igiene del corpo, condizioni abitative anguste
    • Trasmissione attraverso lo stretto contatto fisico, la biancheria da letto o abiti infettati da pidocchi
    • I pidocchi dei vestiti pungono le persone solo per cibarsi di sangue
  • Piattola (pidocchio del pube)
    • Contagio solitamente durante i rapporti sessuali (le piattole vivono annidate tra i peli del pube)
    • Contatto fisico molto stretto, di rado per contatto con vestiti o biancheria da letto

Procedura ulteriore nello studio medico / in ospedale

Possibili controlli
  • Visita medica (individuazione di lendini/pidocchi)
Possibili terapie
  • Diversi preparati da spruzzare o spalmare
  • Eventuale trattamento dell’infezione cutanea

Cosa posso fare da solo?

  • Nel caso di pidocchi in famiglia, informare quanto prima la scuola, la scuola dell’infanzia o l’asilo nido (contenere la diffusione)
  • Individuare tutte le persone di contatto potenzialmente infestate da pidocchi e lendini
  • Misure igieniche
    • Lavarsi i capelli spesso non serve a nulla (non rimuove le lendini)
    • In forma preventiva, lavare vestiti, animali di peluche/pezza, asciugamani e biancheria da letto (per quanto possibile) a 60°C
    • Impacchettare ermeticamente gli oggetti che non possono essere lavati, a temperatura ambiente per 3 giorni, o metterli 24h nel congelatore
    • Far bollire i pettini e le spazzole per capelli in acqua e sapone per 10 minuti
  • Radersi i capelli, i peli del pube e delle ascelle
    • Toglie il territorio ai pidocchi della testa e alle piattole
    • Deve avvenire in modo completo, solitamente non è necessario
  • Non grattarsi, pericolo di infezione se la saliva del pidocchio entra in contatto con la lesione provocata
  • Utilizzare dei trattamenti antipediculosi ad azione fisica (antipidocchi)
    • Interrompono l’apporto di ossigeno a pidocchi e lendini
    • Il secondo ciclo di trattamento si aggiunge dopo 7-9 giorni dal primo, per eliminare eventuali nuove larve
  • Utilizzare un pettine per pidocchi in modo da estrarre lendini e pidocchi morti
    • Inumidire i capelli con acqua e aceto facilita l’eliminazione
    • Trattamento 2 volte alla settimana

Quando andare dal medico?

  • Sospetto di infestazione da pidocchi (punture, lendini, pidocchi, prurito, ecc.)
    • In particolare nel caso di aree della pelle infiammate

Ulteriori informazioni

www.lausinfo.ch

Servizio medico scolastico del relativo Cantone

Sinonimi

Pidocchi, pidocchi della testa, pidocchio, patologie da pidocchi, pediculosi, infestazione da pidocchi

Premi della cassa malati a colpo d’occhio

Calcolare il premio

Esclusione della responsabilità

La CSS non assume alcuna re­spons­abilità per quanto concerne l'esattezza e la completezza delle indicazioni. I dati pubblicati non sostituiscono in alcun modo il consiglio competente di medico e farmacista.

CSS Assicurazione – il suo partner per la salute

Essere in buona salute, guarire, convivere con la malattia: la CSS Assicurazione la accompagna come partner per la salute lungo il suo percorso personale.

Ben assistiti