Pseudocroup (laringite ipoglottica)

Lo pseudocroup è una forma frequente di sindrome di Croup, tra cui si annovera anche la difterite.

Sommario

Lo pseudocroup è una forma frequente di sindrome di Croup, tra cui si annovera anche la difterite. Un’infezione virale che colpisce le vie respiratorie profonde irritandole fino a ostruirle. Si manifesta con una tipica tosse spasmodica e abbaiante, in particolare la sera. Per risolverla, spesso basta mettersi a riposo, respirare aria fresca o inalare aria caldo-umida.

Sintomi

  • Tosse spasmodica e abbaiante
    • In particolare in tarda serata o d’improvviso la notte
    • Solitamente due o tre ore dopo che il bambino è stato messo a letto
  • Raucedine fino alla perdita della voce
  • Respiro sibilante nell’ispirazione, simile a un fischio
  • Stato di salute generale buono fino a lievemente compromesso
  • Spesso, già nei giorni precedenti, si manifestano i sintomi di un raffreddamento
  • La temperatura corporea non si alza se non di poco
  • Segnali tipici che indicano ai genitori un attacco imminente: verso sera il tipo di tosse si altera e da superficiale si fa più profondo e ovattato
  • Normalmente i sintomi si attutiscono nel giro di pochi giorni
  • Complicazioni:
    • Affanno, eventualmente con decolorazione bluastra delle labbra (cianosi)
    • In casi estremi vi è il pericolo di soffocamento

Cause e trattamento

Cause

  • Spesso preceduto da un’infezione virale delle vie respiratorie
    • Nel 75% dei casi i cosiddetti virus parainfluenzali
    • Infiammazione della mucosa dalla laringe inferiore alla trachea, talvolta anche dei bronchi
  • Fattori di rischio
    • In linea di principio colpisce i bambini tra il 3° mese e i 5 anni di età
    • Si presuppone una predisposizione individuale
    • Ci si ammala in particolare nella stagione autunnale e invernale

Procedura ulteriore nello studio medico / in ospedale

Possibili controlli
  • Ascolto dei polmoni
  • Controllo della saturazione dell’ossigeno
Possibili terapie
  • In generale: tranquillizzarsi, respirare aria fredda
  • A seconda del livello di gravità
    • Fare inalazioni saline utilizzando un inalatore di vapore
    • Inalare cortisone o adrenalina
    • Cortisone in supposte o per endovena
    • All’occorrenza somministrazione di ossigeno
    • Eventuale assistenza medica intensiva
    • Raramente: protezione delle vie respiratorie tramite intubazione (respirazione artificiale)

Cosa posso fare da solo?

  • Non sono note particolari forme di prevenzione (nemmeno un vaccino)

Finché non vi è alcuna caratteristica sintomatica (vedi sotto):

  • Prima di tutto: tranquillizzare il bambino e mantenere la calma
  • Procurarsi dell’aria umido-fresca o umido-calda
    • Vanno bene i diffusori di aria elettrici (meglio se vaporizzatori)
    • Vapore acqueo dalla doccia
    • Portare il bambino all’aperto e fargli respirare aria fresca
    • Non è possibile conoscere a priori i rimedi più risolutivi
  • Quando il bambino si è calmato, se lo si ritiene necessario: inalazioni con i farmaci prescritti dal medico
  • Non appena la situazione del bambino lo consente: eventuale applicazione di impacchi raffreddanti per la gola
  • Posizione eretta da seduto e a letto - facilita la respirazione
  • All’occorrenza farmaci che calmano la tosse e fluidificanti del muco

Quando andare dal medico?

  • Se dopo un’ora non accenna a migliorare
I sintomi di allarme che richiedono il pronto intervento di un medico sono:
  • Febbre alta (oltre i 38 gradi)
  • Sintomi di affanno
    • Marcata retrazione delle costole nella respirazione
    • Decolorazione bluastra delle labbra (cianosi)
    • Paura di soffocare
  • Voce impastata e rantolo nell’espirazione
  • Salivazione eccessiva
  • Battiti del polso chiaramente alterati
  • Disturbi percettivi

Sinonimi

Pseudocroup, pseudocrup. falso Croup, sindrome di Croup, laringite subglottica, Croup spastico, Croup virale, laringotracheite stenosante

Premi della cassa malati a colpo d’occhio

Calcolare il premio

Esclusione della responsabilità

La CSS non assume alcuna re­spons­abilità per quanto concerne l'esattezza e la completezza delle indicazioni. I dati pubblicati non sostituiscono in alcun modo il consiglio competente di medico e farmacista.

CSS Assicurazione – il suo partner per la salute

Essere in buona salute, guarire, convivere con la malattia: la CSS Assicurazione la accompagna come partner per la salute lungo il suo percorso personale.

Ben assistiti