Costipazione

Si parla di stipsi o costipazione quando l’evacuazione avviene con frequenza minore (<3 volte/settimana) o in caso di difficoltà nell’espellere le feci, spesso accompagnata da dolori.

Sommario

Si parla di stipsi o costipazione quando l’evacuazione avviene con frequenza minore (<3 volte/settimana) o in caso di difficoltà nell’espellere le feci, spesso accompagnata da dolori. Le cause sono molteplici (problemi intestinali, stress, alimentazione sbagliata ecc.) e possono essere suddivise ad esempio in base alla manifestazione temporale (acuta, cronica). In forma preventiva si consiglia di seguire un’alimentazione ricca di fibre, bere molto (acqua) e praticare una regolare attività fisica.

Sintomi

  • Evacuazione
    • Irregolare, rara (<3 volte/settimana); normale frequenza tra le 3volte/giorno e le 3 volte/settimana
    • Spesso dolorosa, che richiede un forte sforzo
    • Consistenza dura delle feci
  • Dolori addominali, flatulenze, senso di sazietà
  • Coliche, nausea e vomito
  • Sensazione di evacuazione incompleta

Cause e trattamento

Cause

  • Molteplici, non è possibile un’enumerazione esaustiva
  • La causa rimane spesso sconosciuta
Cause aspecifiche
  • Intestino pigro
    • Colpisce spesso donne, bambini piccoli o persone anziane
    • Predisposizione
    • Gravidanza
  • Farmaci, ad es. oppiacei (morfina)
  • Stress psichico
  • Inattività fisica
  • Alimentazione sbagliata
    • Dieta povera di fibre (alimentari)
    • Apporto insufficiente di liquidi
    • Alimentazione inconsueta in viaggio
    • Cibi costipanti (individuale): cacao, banane, mirtilli, riso bianco, biscotti, tè nero forte, cannella
Patologie intestinali
Altre cause

Procedura ulteriore nello studio medico / in ospedale

Possibili controlli
  • Esame addominale (incl. esplorazione rettale)
  • Analisi del sangue
  • Analisi delle feci
  • Ecografia
  • Colonscopia
Possibili terapie
  • Lassativi
  • Trattamento della patologia di base

Cosa posso fare da solo?

  • Sufficiente attività fisica
  • Adeguamento dell’alimentazione
    • Dieta ricca di fibre e povera di grassi: verdura, insalata, frutta, prodotti integrali
    • Ev. rinuncia a cibi costipanti
  • Apporto sufficiente di liquidi, ca. 1,5 litri al giorno (in caso di febbre e sudorazione di più)
  • Utilizzo regolare della toilette („educazione dell’intestino“)
  • Abitudine a non reprimere lo stimolo
  • Massaggio della parete addominale
  • Impacchi caldi sull’addome, impacchi freddi di aceto di mele
  • Ev. rinuncia a cibi costipanti
  • Rimedi casalinghi da assumere:
    • prugne secche
    • fichi, purea di mele
    • succo di crauti
    • 1-2 cucchiai di semi di lino o crusca di frumento con molta acqua (almeno ½ litro)
  • Supposte di glicerina
  • Clisteri (confezioni pronte per l’uso della farmacia)

Quando andare dal medico?

  • Dolori addominali acuti e forti, nausea o vomito
  • Costipazione acuta
  • Abitudini di evacuazione cambiate nella seconda metà della vita
  • Costipazione alternata a diarrea
  • Addome gonfio
  • Perdita di peso sospetta
  • Ripetuti o costanti cambiamenti nel colore o nella consistenza delle feci
  • Presenza di sangue, muco nelle feci o sulla carta igienica, feci a forma di matita
  • Presenza di feci dure nel retto (pietre fecali)
  • Ostacoli all’evacuazione, ad es. in caso di prolasso intestinale, emorroidi, fessure anali

Sinonimi

Stitichezza, costipazione

Premi della cassa malati a colpo d’occhio

Calcolare il premio

Esclusione della responsabilità

La CSS non assume alcuna re­spons­abilità per quanto concerne l'esattezza e la completezza delle indicazioni. I dati pubblicati non sostituiscono in alcun modo il consiglio competente di medico e farmacista.

CSS Assicurazione – il suo partner per la salute

Essere in buona salute, guarire, convivere con la malattia: la CSS Assicurazione la accompagna come partner per la salute lungo il suo percorso personale.

Ben assistiti