Diarrea

Viene definita diarrea l’evacuazione anomala di feci poltacee o liquide per più di tre volte nelle 24h.

Sommario

Viene definita diarrea l’evacuazione anomala di feci poltacee o liquide per più di tre volte nelle 24h. I sintomi accompagnatori dipendono da numerosi fattori e possono essere febbre, mal di pancia o vomito. Tra la cause scatenanti figurano le infezioni intestinali o le intolleranze. Occorre compensare la perdita di liquidi e osservare l’igiene delle mani.

Sintomi

Complicazioni e conseguenze

Cause e trattamento

Cause

  • Fattori scatenanti diretti
    • Aumento dell’attività intestinale
    • Aumento dello stimolo a secernere liquidi nell’intestino
    • Riduzione del riassorbimento dall’intestino

Meccanismi di insorgenza e malattie di diversa natura:

Procedura ulteriore nello studio medico / in ospedale

Possibili controlli
  • Analisi del sangue
  • Analisi delle feci
  • Eventuale ecografia
  • Eventuale colonscopia
Possibili terapie
  • Trattamento della patologia di base
  • Eventuale isolamento da contatti
  • Fluidoterapia (sostituzione di liquidi per via orale o per infusione)
  • Antibiotici
    • La rinuncia è per lo più sensata (la diarrea espelle i batteri)
    • Tuttavia importanti nel caso di complicazioni e malattie quali tifo e colera

Cosa posso fare da solo?

  • Compensare la perdita di liquidi e sostanze minerali
    • Bere il prima possibile molti liquidi (a sorsi)
    • Rimedi adeguati: poco tè o tè non zuccherato, acqua minerale con poca anidride carbonica, succhi di frutta molto diluiti, bibite contenenti elettroliti, brodo saporito
    • Bambini: evitare le bibite zuccherate o i liquidi isotonici
    • Confezioni di sali minerali pronte all’uso, da acquistare in farmacia
    • Ricetta casalinga
  • Ricostituzione alimentare
    • In linea di principio cibo ricco di carboidrati ma con ridotto apporto di grassi e proteine
    • Almeno per i primi tre giorni si consiglia di rinunciare ai latticini (tranne allo yogurt), ai cibi molto speziati e al caffè
    • Alimenti adatti: mele grattugiate, purea di patate (senza latte), banane o passati di verdura, fette biscottate, carote bollite, passate o frullate
    • Anche durante la fluidoterapia continuare ad allattare il più possibile i neonati
  • L’igiene delle mani è indispensabile (soprattutto se in contatto con persone che presentano diarrea)
    • Lavarsi le mani con il sapone o utilizzare gli appositi gel disinfettanti
    • Regolare cambio degli asciugamani
  • Adoperare il carbone medicinale se vi è il sospetto di intossicazione alimentare (non sostituisce la visita medica se dopo tre giorni non si nota alcun miglioramento)
  • Nel caso di presunta diarrea da infezione, non assumere farmaci che riducono l'attività intestinale
  • Osservare l’igiene alimentare
    • Lavare molto bene le verdure e l’insalata
    • Interrompere il meno possibile se non per breve tempo la catena del freddo
    • Cuocere la carne a fuoco sufficientemente alto (>70°)
  • Viaggi in aree tropicali o subtropicali o nei paesi in via di sviluppo:
    • All’occorrenza avvalersi della consulenza medica ai viaggiatori e verificare lo stato della vaccinoprofilassi
    • Mangiare solo cibi cotti, la frutta solamente se si può sbucciare (Cook it, boil it, peel it or forget it!)
    • Non bere l'acqua del rubinetto, evitare i cubetti di ghiaccio nelle bibite e i gelati venduti all’aperto
    • All’occorrenza bollire l’acqua del rubinetto (per 15 min.)
    • Attenzione ai cibi contenenti pesce e ai frutti di mare
    • Pulizia dei denti: meglio se con acqua minerale dalla bottiglia

Quando andare dal medico?

  • Insorgenza nelle persone anziane e indebolite, nei neonati e nei bambini piccoli
  • Diarrea con febbre
    • Situazione di emergenza: nel caso di febbre >39°C nei neonati più piccoli di 2 mesi, nei bambini dai 3 mesi ai 3 anni
  • Sangue , pus o muco nelle feci
  • Vomito e coliche
  • Diarrea persistente o ricorrente
  • Diarrea fino a tre settimane dopo un soggiorno ai tropici (consultare subito il medico)
  • Segnali di disidratazione
    • Mucose secche, regressione della minzione
    • Polso accelerato, respiro accelerato
    • Vertigini
  • Crampi muscolari, confusione mentale, sonnolenza

Ulteriori informazioni

Consulenza medica ai viaggiatori
safetravel.ch

Sinonimi

Diarrea, malattia da diarrea

Premi della cassa malati a colpo d’occhio

Calcolare il premio

Esclusione della responsabilità

La CSS non assume alcuna re­spons­abilità per quanto concerne l'esattezza e la completezza delle indicazioni. I dati pubblicati non sostituiscono in alcun modo il consiglio competente di medico e farmacista.

CSS Assicurazione – il suo partner per la salute

Essere in buona salute, guarire, convivere con la malattia: la CSS Assicurazione la accompagna come partner per la salute lungo il suo percorso personale.

Ben assistiti