Ecco come cucinare sano in campeggio

874659718 874659718

Cucinare in campeggio non richiede tanto tempo o molte stoviglie. Infatti, bastano pochi trucchi per preparare piatti sani e gustosi.

Cucinare in campeggio

Dopo giornata di vacanza ricca di avventure, l’opzione «fast food» del ristorante del campeggio appare spesso un’alternativa allettante rispetto al dover cucinare, lavare i piatti e riordinare. Ma al più tardi quando dai fornelli dei vicini giunge un buon profumo, ci si pente della decisione. Come si riesce allora a cucinare un buon pasto in campeggio con poco sforzo?

Cucina sana in campeggio

Ciò che è sano a casa va bene anche in campeggio. Per esempio, come alternativa al burro si può utilizzare l'olio di colza o di oliva. Gli acidi grassi insaturi Omega-9 di questi oli hanno un effetto antinfiammatorio e sono preziosi per i nostri valori dei lipidi nel sangue e per il sistema cardiovascolare.

Chi porta le cose giuste è a metà dell'opera

  • Portare delle scorte
    Il libro di ricette "Tiptopf" lo diceva già ai tempi della scuola: è intelligente avere delle scorte. Questo vale non solo per la cucina di casa, ma anche per il campeggio. Con una buona scorta di cibo si è pronti per preparare i vari piatti, senza dover sempre fare la spesa.
  • Spezie per insaporire
    Con diverse spezie si possono insaporire le pietanze. Una scorta comprende sale, pepe, brodo, paprica ed erbe essiccate a scelta. Per gli alimenti vale la pena portare con sé come scorta pasta e riso integrale, alcune salse pronte (p. es. il pesto), legumi in scatola (p. es. ceci), frutta secca, antipasti, olio d’oliva e aceto.
  • Preparare pietanze
    Molte pietanze possono essere preparate già a casa. Chi per esempio vuole cuocere il pane sul fuoco può mischiare tutti gli ingredienti secchi in una ciotola e preparare così il suo mix già pronto una volta in campeggio.
  • Portare con sé contenitori per conservare gli alimenti
    Quando si scelgono gli utensili da cucina da portare con sé, è facile dimenticarsi di aggiungere anche un paio di contenitori vuoti e sacchetti per conservare gli alimenti. Questo è estremamente utile, anche se all’inizio sembra uno spreco di spazio. Così si possono mangiare il giorno dopo gli avanzi, risparmiando tempo durante la cottura ed evitando il food waste.

Conservare correttamente gli alimenti in campeggio

Chi viaggia in roulotte, autobus o camper con un buon frigorifero non deve preoccuparsi della refrigerazione gli alimenti. Qui c'è solo da tenere in considerazione lo spazio. Per questo motivo vale la pena acquistare più spesso, in quantità più piccole. Anche determinate verdure che a casa mettiamo spesso in frigorifero non devono essere tenute al freddo, per esempio le melanzane, i pomodori e i peperoni.

Ecco come funziona quando si è in tenda

Quando si fanno vacanze in tenda, lo stoccaggio degli alimenti è però diverso. In molti campeggi c’è la possibilità di noleggiare una cella frigorifera per tenere al fresco gli alimenti. In alternativa o in aggiunta si può portare con sé un frigocongelatore elettrico che raffredda direttamente sul posto, mediante la corrente.

Attenzione, però, nei giorni veramente caldi la capacità di raffreddamento non è sufficiente. In questo caso è d’aiuto mettere gli alimenti pre-raffreddati nel contenitore frigo, non riempiendolo troppo, e raffreddare poi con elementi refrigeranti supplementari.

Cosa vorrebbe leggere?

Ben assistiti con la CSS

Consulenza nutrizionale
Con l’aiuto di specialisti può modificare le sue abitudini alimentari a lungo termine.
All'offerta
Coach della salute
Si faccia consigliare personalmente su tematiche riguardanti la salute.
Scoprire il servizio
Verificare i sintomi
Ricevere un consiglio, concordare un appuntamento dal medico e molto altro ancora.
Scoprire l'app Well