Zucca: il tuttofare in cucina

200370975-001 200370975-001

Povera di calorie, ricca di nutrienti, di forme e colori diversi, e anche gustosa: in cucina la zucca è polivalente.

La zucca ha fatto carriera

Mentre in passato era considerata cibo per i poveri e utilizzata nell’industria alimentare per allungare la confettura di frutta, oggi la troviamo in tutti i buffet vegetariani ed è una costante anche nella gastronomia gourmet.

Polivalente in cucina

Non c’è da stupirsi: la zucca è imbattibilmente versatile. Visto il suo sapore discreto, può essere ben combinata con altri ingredienti e spezie. Non c’è praticamente nulla che non si possa preparare con le zucche: purè, risotto o zuppa sono tra i classici più apprezzati. Ma la zucca è buona anche cruda, per esempio grattugiata nell’insalata o frullata negli smoothie.

Utilizzabile in modo versatile

Si presta bene anche come ingrediente per il pane o i muffin, e anche come mousse dolce o sorbetto alla frutta. Anche chi in autunno apprezza un pasto caldo non rimarrà deluso: basta versare un po’ di olio di oliva su delle fette di zucca, condirle, a piacimento cospargerle di parmigiano, cuocerle nel forno. Accompagnato da una fetta di pane, ecco servito un pasto perfetto e velocemente preparato.

La polpa arancione è ricca di beta-carotene.

Gustosa e sana

La zucca è gustosa in tutte le possibili variazioni. Inoltre, è digeribile e sana:

  • È composta per il 90% di acqua ed è quindi a basso contenuto calorico.
  • La zucca contiene inoltre numerosi minerali come il ferro e il potassio.
  • I semi di zucca hanno una percentuale particolarmente elevata di vitamine, minerali e proteine. Sbucciati e tostati, sono lo snack ideale e sono molto amati come topping per müesli, zuppe o insalate.
  • Il corpo trasforma questa provitamina in vitamina A, che aiuta a mantenere la pelle e le mucose sane e la vista buona.

Sorprendente varietà

La zucca è una delle più antiche colture del mondo. Come per le melanzane o i cetrioli, si tratta di ortaggi a frutto, ossia di piante vegetali i cui frutti di superficie sono commestibili. I cuochi creativi amano utilizzare germogli, fiori o foglie della pianta di zucca. Ci sono diverse centinaia di varietà di zucca che differiscono per forma, colore e dimensioni. Popolari e conosciute sono soprattutto le seguenti varietà:

Consigli per la conservazione

  • Le zucche devono essere conservate asciutte e al freddo. La durata di conservazione dipende dalla varietà: le zucche spaghetti si conservano poche settimane, le hokkaido fino a quattro mesi, le butternut fino a un anno.
  • Le metà di zucca tagliate possono essere conservate in frigorifero per più giorni. Occorre rimuovere i semi e la polpa fibrosa e avvolgerle in una pellicola trasparente.
  • È possibile anche congelarle, ma solo una volta cotte, ad esempio sotto forma di purè o come fettine o cubetti cotti al vapore. Devono essere consumate entro sei mesi.

Panoramica dei premi 2023

Calcolare il premio

Ben assistiti con la CSS

Consulenza nutrizionale
Con l’aiuto di specialisti può modificare le sue abitudini alimentari a lungo termine.
All'offerta
Coach della salute
Si faccia consigliare personalmente su tematiche riguardanti la salute.
Scoprire il servizio
Verificare i sintomi
Ricevere un consiglio, concordare un appuntamento dal medico e molto altro ancora.
Scoprire l'app Well