Sciacqui con olio: rimedio per fortificare i denti o semplice credenza?

829436380 829436380

I benefici degli sciacqui con olio sono ancora poco noti. Diverse testimonianze dimostrano tuttavia un effetto positivo sulla salute orale. Sarebbero soprattutto i denti, la patina della lingua e la flora batterica orale a trarre benefici da questo rituale ayurvedico dalla tradizione millenaria.

In che cosa consistono gli sciacqui con olio?

Gli sciacqui con olio consistono nella pulizia dei denti e degli spazi interdentali utilizzando un pregiato olio anti­bat­teri­co. Basta mettere in bocca un cucchiaio di olio che dovrà essere passato per alcuni minuti in tutta la cavità orale. Essenzialmente funziona come un risciacquo prolungato naturale (muovere l’olio nella bocca per circa 20 minuti). Non effettuare gargarismi per non rischiare di ingoiare eventuali batteri.

Efficacia e limiti degli sciacqui con olio

Esistono alcuni studi di minore entità, per lo più provenienti dalla regione indiana, che indagano sull’efficacia degli sciacqui con olio sulla salute orale. Secondo questi studi, l’olio avrebbe un’azione antisettica e antibatterica sul cavo orale. Effettuando gli sciacqui con olio si ridurrebbe anche la placca dentaria, dove solitamente le carie trovano terreno fertile. Grazie alla sua consistenza, l’olio riesce ad arrivare nelle zone di solito difficilmente raggiungibili con spazzolino e dentifricio. E, come se non bastasse, questo rimedio naturale contrasta anche l’alitosi e la placca, inoltre stimola l’appetito e la digestione. Sono, invece, ancora poco conosciuti i benefici degli sciacqui con olio in caso si soffra di gengiviti.

Gli sciacqui con olio sono un vecchio rimedio della dottrina ayurvedica per fortificare i denti e la flora batterica del cavo orale, dis­intos­si­care l’organismo e prevenire le malattie.

Ulteriori benefici degli sciacqui con olio per la salute

I sostenitori di questa forma di igiene dentale attribuiscono al metodo degli sciacqui con olio un altro particolare beneficio per la salute. Una dis­intossi­ca­zione della cavità orale può aiutare, tra le altre cose, a con­trastare l’acne, il mal di testa, l’emicrania, l’artrite, il diabete, l’asma o le malattie cardiovascolari. Tuttavia, questi benefici non sono stati comprovati scientificamente.

Gli sciacqui con olio, tuttavia, non vanno a sostituire la pulizia dei denti. Anche se il rimedio ayurvedico rafforza i denti e previene le carie, esso è da con­siderarsi soltanto come un com­ple­men­to dell’igiene dentale quotidiana. Inoltre, il metodo degli sciacqui con olio non fa diventare i denti più bianchi, tuttavia sembra che prevenga le macchie dentali.

Quando vanno effettuati gli sciacqui con olio?

Gli sciacqui con olio vanno effettuati immediatamente dopo essersi svegliati, a stomaco vuoto, al fine di contrastare i batteri che si sono accumulati nel cavo orale durante la notte. Se prima di procedere si è già bevuto un bicchiere d’acqua o si è addirittura fatto colazione, invece, i batteri saranno in parte già arrivati allo stomaco. Si consiglia di effettuare i risciacqui quotidianamente o, in alternativa, di seguire una cura, ad esempio, per un periodo di due settimane.

Come funzionano esatta­mente gli sciacqui con olio?

  1. Pulire la lingua con un puliscilingua o un cucchiaio in acciaio inossidabile.
  2. Mettere in bocca un cucchiaio pieno d’olio (i principianti possono iniziare anche con una quantità inferiore).
  3. Muovere l’olio portandolo in tutte le estremità e le cavità della bocca, affinché sprigioni la sua efficacia. Non effettuare movimenti troppo forti, al fine di evitare crampi. Di tanto in tanto fare una pausa e lasciare agire nella bocca.
  4. Dopo 15–20 minuti espellere l’olio dentro un fazzoletto di carta e smaltirlo nella spazzatura (per motivi ecologici evitare di smaltirlo nello scarico del lavandino). Volendo, i principianti possono iniziare riducendo i tempi consigliati.
  5. Risciacquare la bocca con acqua calda, fino a eliminare qualsiasi resto di olio dalla cavità orale.
  6. Lavare i denti.

Olio di cocco, olio di se­sa­mo oppure olio d’oliva?

Per effettuare gli sciacqui con olio si possono utilizzare diversi oli nativi, come quello di cocco, di oliva, di sesamo o di girasole. L’olio di cocco è ottimo contro i virus, i funghi e i batteri, e ha un effetto antinfiammatorio. Mentre l’olio di sesamo sembra possedere un’azione antiplacca. La scelta dell’olio avviene a seconda degli effetti che si vogliono ottenere o del prodotto che si ha a disposizione in casa. È consigliabile scegliere un olio biologico, che contenga effettivamente le sostanze desiderate.

Buono a sapersi: nei negozi specializzati e negli shop online si trovano oli appositamente miscelati per effettuare gli sciacqui della cavità orale; questi contengono il giusto mix di ingredienti naturali. Si può anche utilizzare un tradizionale olio da cucina.

Panoramica dei premi 2023

Calcolare il premio

Cosa vorrebbe leggere?

Ben assistiti con la CSS

Verificare i sintomi
Ricevere un consiglio, concordare un appuntamento dal medico e molto altro ancora.
Scoprire l'app Well
Coach della salute
Si faccia consigliare personalmente su tematiche riguardanti la salute.
Scoprire il servizio
Seconda opinione medica
Richieda gratuitamente e rapido una seconda opinione.
È facilissimo