Diminuire i contagi dell’in­fluenza: consigli per le famiglie

Influenza: consigli per evitare il contagio in famiglia Influenza: consigli per evitare il contagio in famiglia

Al più tardi all’inizio dell’asilo, per la maggior parte dei bambini inizia anche il periodo virale. Il rischio di contagio per il resto della famiglia è presente 24 ore su 24. Con alcune misure si può ridurre al minimo questo rischio e pro­teggersi da un contagio.

Il periodo della scuola è quello dell’influenza

Quando i bambini vanno all’asilo nido, al gruppo di gioco o all’asilo per la maggior parte dei genitori inizia il periodo in cui si trasformano in infermieri. Disturbi gastroinestinali, tosse, raffreddore, influenza: una volta colpito il primo bambino, il contagio si diffonde in un batter d’occhio.

Potenziale di contagio per la famiglia

Tuttavia, la malattia dei bambini può celare un elevato potenziale di contagio per l’intera famiglia: spesso portano a casa agenti patogeni che non sono (più) noti al sistema immunitario dei genitori. Se questi ultimi inoltre sono stressati o hanno dormito poco, il pericolo di contagio è maggiore.

Come prevenire l’influenza

Non esiste un rimedio universale contro i virus, ci sono però diversi suggerimenti per ridurre il rischio di contagio:

Pulire regolarmente

Dato che i virus si diffondono anche attraverso oggetti usati in comune, come le maniglie delle porte, i rubinetti o i recipienti della toilette, è utile pulirli regolarmente.

Non starnutire nelle mani

Bisogna assolutamente tossire e starnutire in un fazzoletto o nella doccia del gomito e non nelle mani. Inoltre, il fazzoletto dovrebbe essere utilizzato solo una volta e poi buttato via.

Evitare il contatto fisico

Se possibile, durante un contagio si dovrebbero evitare i contatti fisici diretti, come stringersi la mano oppure abbracciarsi

Dormire a sufficienza

I bambini ammalati spesso si svegliano di notte e necessitano di cure. Tuttavia, per i genitori è importante dormire molto. Andare a letto presto o variare l’assistenza ai bimbi può essere d’aiuto.

Arieggiare in modo intenso

Arieggiando spesso le stanze con le finestre completamente aperte non soltanto si può la concentrazione di virus, ma anche ridurre al minimo l’aria secca nell’ambiente.

Lavare ad alta temperatura

Lavare la biancheria e le stoviglie a 60-90°C. Le alte temperature e il detersivo uccidono i virus.

Dormire nel proprio letto

Se possibile, per motivi igienici i bambini dovrebbero dormire nella loro stanza o nel proprio letto.

Lavarsi le mani

Lavarsi frequentemente le mani con il sapone è l’arma migliore e più efficace contro i virus da raffreddamento, soprattutto prima dei pasti insieme. Infatti, non si può evitare di toccare cose che hanno toccato i membri della famiglia raffreddati. I virus si trasmettono spesso tramite gli oggetti, come p. es. bottiglie, confezioni del burro, cestini del pane.

Come si diffondono i virus?

Nemmeno la migliore igiene è in grado di eliminare completamente i germi dalla vita. Ecco come si trasmettono i virus:

  • Infezione da goccioline: mediante goccioline nell’aria, vale a dire con la tosse, gli starnuti o parlando
  • Infezione da contatto: tramite contatto diretto con la persona ammalata. Le persone colpite sono contagiose per un periodo da 7 a 10 giorni
  • Infezione da contatto indiretto: gli oggetti usati dalla/dal paziente possono portare i virus, ad esempio tazze, tubetti di dentifricio, ecc.

Il nostro sistema immunitario ha comunque sempre abbastanza da fare. Fortunatamente lo si può rafforzare naturalmente e questo non è nemmeno così complicato.

Cosa vorrebbe leggere?

Ben assistiti con la CSS

Assistenza medica 24 ore
Giorno e notte consulenza gratuita – in tutto il mondo.
Scoprire il servizio
Verificare i sintomi
Ricevere un consiglio, concordare un appuntamento dal medico e molto altro ancora.
Scoprire l'app Well
Coach della salute
Si faccia consigliare personalmente su tematiche riguardanti la salute.
Scoprire il servizio