Cancro al polmone

Le cause precise che scatenano il cancro al polmone (carcinoma polmonare) sono per lo più sconosciute.

Sommario

Le cause precise che scatenano il cancro al polmone (carcinoma polmonare) sono per lo più sconosciute. Il fumo rappresenta il fattore di maggior rischio. Smettere di fumare è quindi il potenziale più importante per prevenire il carcinoma polmonare. Sintomi tipici sono tosse cronica (con eventuale sangue nell’espettorato), continui brevi raffreddamenti e affanno. Non esitare a consultare un medico.

Sintomi

  • Non vi sono caratteristiche sintomatiche precoci
    • Nella maggioranza dei casi si scopre per caso e spesso anche troppo tardi
  • La sintomatologia dipende dal volume, dalla localizzazione e dall'estensione del tumore
    • Le bronchiti, le infezioni croniche accompagnate da tosse ed espettorato
    • Polmonite (in particolare quando vi sono delle recidive che non guariscono del tutto)
    • Dolore nel torace
    • Raucedine persistente
    • Affanno, decolorazione bluastra delle labbra, del viso e delle dita
  • Sintomi generali di uno stadio avanzato della malattia
    • Sangue nell’espettorato
    • Febbre
    • Perdita di peso
    • Sudorazioni notturne
    • Decadimento fisico
    • Metastasi: sintomatologia variegata, a seconda dell’organo colpito
  • Nel caso in cui le cellule tumorali producano ormoni

Cause e trattamento

Cause

  • Fumo di sigarette (fattore di rischio più significativo)
    • Durata e quantità determinano il rischio di cancro
    • Fumo passivo (rischio di contrarre il cancro al polmone 2 volte più elevato)
    • Anche i non fumatori possono ammalarsi di cancro al polmone
  • Contatto dovuto alla professione svolta: polvere di carbone, arsenico, cromo, nickel, vapore di benzolo, uranio
  • Inquinamento dell'aria: industria, traffico, polveri sottili
  • Respirare amianto (asbestosi)
  • Predisposizione genetica

Procedura ulteriore nello studio medico / in ospedale

Possibili controlli
  • Ascolto dei polmoni
  • Radiografia toracica
  • TC (tomografia computerizzata)
  • Broncoscopia
    • Biopsia cellulare e/o esame istologico
  • Individuazione di cellule tumorali nel muco della tosse
  • Controllo della funzione polmonare
Possibili terapie
  • Intervento chirurgico
    • Possibile e sensato solo circa nel 30% dei casi
    • Lobectomia (asportazione del lobo del polmone)
    • Asportazione di un polmone intero (pneumonectomia)
  • Chemioterapia (generale o in combinazione con un intervento chirurgico)
  • Radioterapia (se non è possibile operare)
  • Trattamenti palliativi (migliorano l'affanno, i dolori, ecc.)
  • Se scoperto in tempo vi sono delle possibilità di guarigione, anche se purtroppo esigue

Cosa posso fare da solo?

  • Non fumare
  • Smettere di fumare
    • Vale sempre la pena (dopo circa 15-20 anni rischio di cancro al polmone di un non fumatore)
    • Iniziare un programma per smettere di fumare
    • La disintossicazione da nicotina deve essere predisposta al meglio e accompagnata da un medico (vedi smettere di fumare)
  • Misure di protezione adeguate, ad es. sul posto di lavoro (mascherina, maschera respiratoria, ecc.)
  • Attività fisica
    • Tuttavia: non praticare attività fisica all’aperto se l'aria è inquinata
  • Nel caso di sospetto andare subito dal medico

Quando andare dal medico?

  • Tosse persistente che dura più di due o tre settimane
  • Bronchite o raffreddamento continui
  • Sangue nell'espettorato
  • Improvvisa alterazione delle caratteristiche sintomatiche della tosse cronica
  • Insorgenza di affanno
  • Raucedine persistente

Ulteriori informazioni

Lega contro il cancro
www.legacancro.ch

Lega polmonare Svizzera
www.legapolmonare.ch/it

Sinonimi

Cancro al polmone, carcinoma bronchiale, carcinoma polmonare, carcinoma polmonare non a piccole cellule, carcinoma polmonare a cellule piccole

Premi della cassa malati a colpo d’occhio

Calcolare il premio

Esclusione della responsabilità

La CSS non assume alcuna re­spons­abilità per quanto concerne l'esattezza e la completezza delle indicazioni. I dati pubblicati non sostituiscono in alcun modo il consiglio competente di medico e farmacista.

CSS Assicurazione – il suo partner per la salute

Essere in buona salute, guarire, convivere con la malattia: la CSS Assicurazione la accompagna come partner per la salute lungo il suo percorso personale.

Ben assistiti