Febbre emorragica

“Febbre emorragica” è il termine collettivo per varie malattie infettive virali e tropicali.

Sommario

Febbre emorragica” è il termine collettivo per varie malattie infettive virali e tropicali. Le emorragie interne ed esterne sono caratterizzate da decorso grave, con possibile decesso per arresto delle funzioni organiche. Un decorso leggero e simil-influenzale si può verificare in maniera più o meno frequente a seconda del virus. Come misura preventiva, si raccomanda la vaccinazione contro la febbre gialla e le misure igieniche e di protezione dalle zanzare.

Possibili quadri clinici (estratto)

Sintomi

  • Tempo di incubazione: in media 1 settimana
Decorso leggero
Decorso grave
  • Edemi (raccolta di liquidi)
  • Encefalite / meningite
  • Danni a carico di reni e fegato
  • Polmonite
  • Emorragie, disturbi della coagulazione
    • Gravi emorragie esterne e interne
    • Punti rossi sulla pelle (cosiddette petecchie)
    • Presenza di sangue in vomito, feci e urine
    • Sangue dal naso
    • Possibile collasso cardiocircolatorio
  • Alterazione dello stato di coscienza fino al coma
  • Possibile esito letale (insufficienza d'organo multipla / shock circolatorio)

Cause e trattamento

Cause

  • Agenti patogeni:
    • diversi tipi di virus (per le malattie si veda sotto)
    • diffusione in aree (sub)tropicali
    • Europa: particolare rilevanza nel caso di viaggiatori al rientro nei loro paesi
Vie di trasmissione (a seconda del virus)
  • Dagli animali all'uomo
    • Consumo di carne infetta, acqua contaminata
    • Contatto con deiezioni di animali (ad es. roditori, gatti)
    • Punture di zanzare / zecche, pipistrelli ecc.
  • Da uomo a uomo
    • Contatto con sangue e altre secrezioni del corpo
    • Rapporti sessuali
    • Più raramente: infezione da inalazione di goccioline (starnuti, tosse)
Possibili quadri clinici (estratto)

Procedura ulteriore nello studio medico / in ospedale

Possibili controlli
  • Visita medica
  • Individuazione degli agenti patogeni
    • Analisi del sangue
    • All’occorrenza analisi di altre secrezioni corporee
    • Eseguite in laboratori ad alta sicurezza
Possibili terapie
  • Di solito nessuna terapia causale
  • Isolamento (pericolo di trasmissione dell’infezione)
  • Trattamento dei sintomi
    • Somministrazione di farmaci per abbassare la febbre / attenuare il dolore
    • Controllo della coagulazione del sangue
    • Reidratazione
  • Trattamento di medicina intensiva
    • Monitoraggio
    • Terapia sostitutiva degli organi (respirazione artificiale, lavaggio del sangue ecc.)

Cosa posso fare da solo?

  • Consulenza di medicina dei viaggi (almeno 3 mesi prima del viaggio)
  • In generale rispettare le regole del sesso sicuro.
    • Contatti sessuali al di fuori delle relazioni fisse solo con preservativo o Femidom
    • Evitare lo sperma o il sangue (anche sangue mestruale) in bocca, non ingoiare
  • Proteggersi dagli insetti
    • Spray repellente contro le zanzare (adatto ai tropici)
    • Zanzariera (adatta ai tropici)
    • Abbigliamento adatto ai tropici (chiaro, maniche lunghe, pantaloni lunghi)
    • Non lasciare i recipienti d’acqua aperti (possono diventare terreno di coltura)
  • Evitare il contatto con gli animali
    • Evitare la carne di selvaggina ("bushmeat")
  • Regole igieniche generali
    • Igiene degli alimenti
    • Igiene delle mani
    • Evitare contatti con infetti
  • In caso di febbre: evitare preparati a base di acido acetilsalicilico (aumenta il rischio di emorragia)

Quando andare dal medico?

In caso di comparsa dei seguenti sintomi durante il viaggio o fino a circa tre settimane dopo il ritorno da viaggi in aree (sub)tropicali (sospetto generale di malattia tropicale)

Ulteriori informazioni

Ostschweizer Infostelle für Reisemedizin
www.osir.ch

Schweizerisches Tropen- und Public Health-Institut
www.swisstph.ch

DFAE (link viaggi all’estero)
www.eda.admin.ch

Sinonimi

Febbre emorragica virale, VHF, FEV, sindrome emorragica

Premi della cassa malati a colpo d’occhio

Calcolare il premio

Esclusione della responsabilità

La CSS non assume alcuna re­spons­abilità per quanto concerne l'esattezza e la completezza delle indicazioni. I dati pubblicati non sostituiscono in alcun modo il consiglio competente di medico e farmacista.

CSS Assicurazione – il suo partner per la salute

Essere in buona salute, guarire, convivere con la malattia: la CSS Assicurazione la accompagna come partner per la salute lungo il suo percorso personale.

Ben assistiti