Kind beim Impfen

Vaccinazione

Influenza, morbillo, pertosse: un vaccino attiva le difese immunitarie del corpo. Protegga se stessa/o e gli altri da gravi malattie e salvi delle vite.

Calendario vaccinale svizzero

Con la vaccinazione viene inserito in un corpo sano un agente patogeno attenuato. In questo modo il sistema immunitario può sviluppare una difesa senza che la malattia si manifesti clinicamente.

Ogni anno l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e la Commissione federale per le vaccinazioni (CFV) pubblicano il calendario vaccinale svizzero. Esso contiene tutte le vaccinazioni consigliate. L'assicurazione di base paga la maggior parte di esse.

In caso di domande relative a singole vaccinazioni, la preghiamo di rivolgersi al suo medico.

Vaccino antinfluenzale

La stagione invernale in Svizzera è il periodo dell’influenza. Per le persone anziane, i malati cronici, le donne incinte e i neonati questa malattia può avere conseguenze gravi. Se lei o dei familiari prossimi appartenete a uno di questi gruppi a rischio, le consigliamo una vaccinazione contro l’influenza.

Vaccinarsi per viaggi all’estero

Si informi in merito a eventuali vaccinazioni 4 fino a 6 settimane prima della partenza in una farmacia o presso il suo medico. Se ha stipulato l'Assicurazione ambulatoriale myFlex, partecipiamo ai costi.

La CSS paga la mia vaccinazione?

Sì, partecipiamo ai costi delle vaccinazioni. Dopo la deduzione dell'aliquota percentuale e della franchigia l’assicu­razione di base assume i costi per le vaccinazioni che sono raccomandate in Svizzera.

Pagato dall’assicurazione di base

  • Morbillo, orecchioni e rosolia
  • Varicella
  • Difterite ogni 10 anni
  • Tetano in caso di lesioni
  • Pertosse
  • Meningite (haemophilus influenzae di tipo B)
  • Paralisi infantile (poliomielite)
  • Pneumococchi
  • Epatite B per bambini
  • Epatite A per particolari gruppi a rischio
  • Vaccinazione contro l’influenza per persone a partire dai 65 anni e persone che presentano un maggiore rischio di complicazioni.
  • Tumore del collo dell’utero (virus del papilloma umano) in ragazze e giovani donne dagli 11 ai 19 anni nel quadro di un programma cantonale di vaccinazione.
  • Herpes zoster per i gruppi a rischio da 65 - 79 anni.

Questa vaccinazione è pagata dall'assicurazione comple­mentare

Se prima di un viaggio desidera, per esempio, vaccinarsi contro la febbre gialla, il tifo, la rabbia, l'encefalite giapponese, l'epatite A e B, di norma i costi sono assunti dall'assicurazione complementare.

Mann am Telefon
Tutto sulla sua salute

Coach della salute

Si faccia consigliare personalmente su tematiche riguardanti la salute.

Porre una domanda

Tipi di vaccini

Immunizzazione attiva

Nella vaccinazione attiva è il sistema immunitario stesso a formare gli anticorpi. Nella vaccinazione con vaccini vivi viene somministrato un agente patogeno vivo, ma attenuato. Questa vaccinazione è molto efficace, ma il tasso di complicazione è più elevato. Tuttavia, può anche essere somministrato un vaccino contenente agenti patogeni morti. L’effetto è un po' meno efficace, ma anche più tollerato.

Immunizzazione passiva

Con l'immunizzazione passiva gli anticorpi già esistenti vengono iniettati nel sangue. La protezione è immediata, ma temporanea: l’organismo rimuove nuovamente gli anticorpi alieni.

Vaccinazione mRNA

Nella vaccinazione mRNA si somministrano informazioni genetiche necessarie per la produzione degli antigeni. In seguito, il corpo produce autonomamente gli antigeni. Questa vaccinazione è molto efficace.

Reazione al vaccino

Nella maggior parte dei casi le vacci­nazioni sono ben tollerabili. Però, in alcuni casi la voluta attivazione del sistema immunitario può causare i seguenti disturbi:

Reazione al vaccino

  • Entro 72 ore dalla vaccinazione
  • Arrossamento, gonfiore e dolore nel punto di inoculo
  • Febbre < 39.5°C
  • Sensazione di malessere (p. es. mal di testa, spossatezza, nausea, ecc.)

Malattia vaccinica

  • 1-4 settimane dopo la vaccinazione
  • Solo in caso di vaccini vivi (agenti patogeni vivi, attenuati)
  • Forma attenuata della malattia vaccinata (p. es. leggera eruzione cutanea dopo la vaccinazione contro il morbillo)

Complicazioni seguenti alla vaccinazione

  • La vaccinazione è stata eseguita erroneamente (ad esempio: il vaccino è stato iniettato nel tessuto adiposo piuttosto che nel muscolo, cosa che può provocare infiammazione)
  • Reazione allergica a componenti del vaccino (soprattutto ovoalbumina)

Danno vaccinale

  • Molto raro, il nesso tra la vaccinazione e il danno non è del tutto chiarito
  • Ad esempio: sindrome di Guillain-Barré (fenomeni di paralisi transitori)