Intestino irritabile

Non si conoscono nel dettaglio i meccanismi causali di tale patologia.

Sommario

Non si conoscono nel dettaglio i meccanismi causali di tale patologia. Si presume un’iperattività genetica nel sistema nervoso dell’intestino. Le caratteristiche sintomatiche sono flatulenze, mal di pancia e un'evacuazione disturbata. Si affronta con diversi accorgimenti individuali quali un cambio di regime alimentare o il rilassamento.

Sintomi

  • Malessere nell'area addominale (ad es. flatulenze) e mal di pancia
    • Senso di oppressione o iperestensione e crampi
    • Miglioramento dopo l’evacuazione
    • Assenza dei disturbi durante la notte
  • Evacuazione disturbata
    • Costipazione o diarrea, stimolo di evacuare persistente
    • Sensazione di non avere svuotato l’intestino a sufficienza
    • Eventuali tracce di muco nelle feci, ASSENZA di sangue
  • Ulteriori sindromi del dolore
  • Ipersensibilità alimentare
    • Lattosio, fruttosio e sorbitolo (un dolcificante artificiale)
    • Frequente senso di malessere subito dopo l'assunzione di cibo
  • Sintomi psichici (in parte causa, in parte conseguenza)
  • Fenomeni concomitanti
Sintomi simili possono causare:

Cause e trattamento

Cause

  • Non si conoscono nel dettaglio i meccanismi causali
Ipotesi
  • Iperattività genetica nel sistema nervoso dell’intestino (sistema nervoso enterico)
    • Percezione intensa di dilatazioni a livello dell’intestino
    • Disturbi del movimento intestinale
  • Processi infiammatori
  • Stress e conflitti psichici
  • Ipersensibilità alimentare

Procedura ulteriore nello studio medico / in ospedale

Possibili controlli
  • Analisi del sangue e delle feci
  • Ecografia, raggi X con mezzo di contrasto, TC (tomografia computerizzata)
  • Eventuale colonscopia con biopsia (prelievo di un frammento di tessuto)

La diagnosi può essere effettuata solamente se non sono state accertate cause organiche quali disturbi digestivi o mal di pancia (diagnosi di esclusione)

Possibili terapie
  • Terapia individuale senza seguire uno schema preposto, provare diversi trattamenti
  • Farmaci antispasmodici
  • Trattamento di medicina alternativa
  • All’occorrenza consulenza psicologica e psicofarmaci

Cosa posso fare da solo?

  • Assumere più spesso dei piccoli pasti (non solo tre volte al giorno in grandi quantità)
  • Masticare bene il cibo, bere a sufficienza (circa 1 litro e mezzo al giorno)
  • Limitare il consumo di formaggi e altri latticini ricchi di proteine
  • Evitare gli alimenti che provocano flatulenza (cipolle, cavoli, sedano, ecc.)
  • Tanta attività fisica, rilassamento
  • Evitare i fattori di stress
  • Rimedi casalinghi nel caso di crampi addominali o mal di pancia:
    • Impacchi caldo-umidi sull'addome
    • Camomilla, infuso al finocchio o infuso al cumino
    • Olio essenziale di menta piperita (in crema o in capsule)

Ottieni i tuoi Consigli per la prevenzione personali.

Quando andare dal medico?

  • Diarrea abbondante o anomala
  • Febbre alta
  • Sangue nelle feci
  • Perdita di peso, sudorazioni notturne

Nella seconda fase della vita, nel caso di irregolarità nell'evacuazione occorre sempre consultare un medico.

Ulteriori informazioni

Autoaiuto Svizzera
www.selbsthilfeschweiz.ch

Sinonimi

Intestino irritabile, sindrome dell’intestino irritabile, colon irritabile, disturbi addominali funzionali, RDS, intestino nervoso, sindrome dell’intestino irritabile, colon spastico, Irritable Bowel Syndrome IBS

Premi della cassa malati a colpo d’occhio

Calcolare il premio

Esclusione della responsabilità

La CSS non assume alcuna re­spons­abilità per quanto concerne l'esattezza e la completezza delle indicazioni. I dati pubblicati non sostituiscono in alcun modo il consiglio competente di medico e farmacista.

CSS Assicurazione – il suo partner per la salute

Essere in buona salute, guarire, convivere con la malattia: la CSS Assicurazione la accompagna come partner per la salute lungo il suo percorso personale.

Ben assistiti